In mostra i nudi di Giordano Macellari

PIOMBINO.E' stata inaugurata alla Galleria comunale di arte moderna e contemporanea la mostra di Giordano Macellari.
Giovane artista marchigiano di Casette d'Ete è reduce da una positiva esperienza a New York dove le sue opere, 40 quadri e 44 foto in bianco e nero in mostra dall'1 al 30 aprile, hanno riscosso un grande successo.
La sua arte è il risultato di una passione da sempre esistente, ma finora custodita in un angolo della sua dinamica personalità e relegata a sporadiche espressioni artistiche, tenute gelosamente nascoste allo sguardo dei più. Poi la vita lo ha portato alla fatidica svolta e la sua prorompente verve artistica ha trovato sfogo nella pittura di splendidi e accattivanti nudi di donna e nelle opere astratte in cui i colori e le linee trionfano.
Scrive di lui Irene Disco: «Macellari opera contemporaneamente su due filoni tematici e formali: quello figurativo del ritratto e quello riconducibile al tanto celebrato e ormai lontano "informale". L'artista celebra ossessivamente il corpo femminile come teatro dell'Io. Egli esplora la nudità in modo vibrante e partecipe, il suo occhio "guarda" ed enfatizza le connotazioni prettamente femminili, come lo sguardo, la bocca, il seno, il sesso. Il colore e la luce sono strumenti essenziali di Macellari: i corpi sono realizzati con tratti sinuosi e pastosi di colore. La pennellata è energica e veloce, il colore acceso e vitale».
Dopo l'appuntamento di Piombino Macellari esporrà in Brasile al Museo di Porto Alegre nel prossimo dicembre. Seguiranno altre mostre personali a Bologna biblioteca comunale, Firenze Palagio di parte Guelfa e alla Reggia di Caserta.
La mostra rimarrà aperta fino al 27 giugno con i seguenti orari: feriali 9-12,30 e 16-19,30. Festivi 17-19,30, chiuso il lunedì.