Moratti dà il via libera a Vieri: Juve vicinissima

MILANO. Christian Vieri potrebbe essere presto bianconero. La trattativa, avviatissima, tra Inter e Juventus sembra in dirittura d'arrivo. Anche ieri visti a Milano, Roberto Bettega e Luciano Moggi che si sono incontrati con Massimo Moratti. Il presidente dell'Inter ha detto: «Dipende tutto dalla volontà di Vieri». Come dire: via libera. I bianconeri hanno offerto Marco Di Vaio e un conguaglio in milioni. E' proprio su questa cifra che i club stanno ancora discutendo: la Juventus offre 5 milioni, l'Inter ne chiede 10 o in aggiunta un altro giocatore, Zambrotta o Maresca, su cui la Juve non intende trattare. Sono allo studio complicati calcoli parametrici per verificare quanto sia reale la distanza di domanda e offerta, poichè Di Vaio è più giovane di Vieri di tre anni. Intanto ieri l'Inter ha ufficilizzato l'arrivo dal Chelsea di Sebastina Veron in prestisto gratuito per un anno.
E' difficile per ora sapere esattamente quanto Vieri costerebbe alla Juventus in stipendio (ora guadagna 7 milioni di euro netti l'anno), perchè a seconda dell'esito dell'operazione, si deciderà insieme al giocatore quale tipo di contratto sottoscrivere. Minimo comunque di due anni, con una riduzione di ingaggio a scalare, fino all'opzione per il terzo.
Vieri è voluto fortemente da Fabio Capello, che forse domani, quando terrà la sua conferenza stampa a Madrid, saprà già di averlo con sè alla Juventus. Sarebbe l'ennesimo centravanti-boa, dopo gli ultimi allenati da Capello, Batistutae Carew. E' l'ultima scommessa dell'allenatore (che come preparatore dei portieri avrà Franco Tancredi che lascia la Roma), che è convinto non solo della integrità fisica e atletica di Vieri, ma di riuscire a rimetterlo a lucido in breve tempo. Naturalmente la Juventus non si fermerà qui: se per l'acquisto di Vieri (o meglio, il riacquisto) non verrà toccato il salvadanaio o quasi, il club torinese potrebbe investire i proventi della cessione di Trezeguetper un grande difensore. E anche il vice-Vieri, visto che Di Vaio è partito e ce ne vuole uno nuovo, potrebbe costare quasi nulla, se è vero che il Lecce ha accettato il prestito di Miccoliin cambio della cessione di Chevanton.
Il consenso di Vieri, è praticamente scontato. Il centravanti ha capito che all'Inter il suo tempo è scaduto, a causa della convivenza con l'astro nascente Adriano, che si presenta piuttosto difficile. Il centravanti aumenterebbe anche il tasso di immagine internazionale per i bianconeri, che con la partenza di Trezeguet possono solo contare sul Del Piero non proprio eccezionale di questo momento e sul Nedved opaco degli ultimi mesi.
Resta il nodo- Emerson, sempre complesso e tutt'altro che risolto. Se il Real aveva svolto soltanto una azione di disturbo, ben di più sembra convinta a fare la Roma, che cercherà di tutto pur di non fare arrivare il brasiliano alla grande rivale. La Juventus comunque non demorde ed è disposta a prendere il centrocampista anche a parametro zero l'anno prossimo.
Quanto a Veron, l'argentino approda all'Inter dopo le due ultime deludenti stagioni alla corte di Abramovich a Londra, e una precedente al Manchester. Veron, che ha 29 anni, torna in Italia e arriva al club nerazzurro per rivalutare sè stesso e per dare al gioco dell'Inter quella luce che nella squadra nerazzurra troppo spesso è mancata in questi anni. L'ingaggio dovrebbe aggirarsi sui 4,5 milioni di euro.
Fronte allenatori. Fatih Terimha detto no al Siena. L'allenatore era stato contattato dal presidente De Luca ma il tecnico turco, per bocca del suo procuratore Moreno Roggi, ha detto che dopo quattro anni molto stressanti vuole prendersi una pausa di riflessione. La rosa dei candidati per la panchina bianconera continua ad essere ampia e comprende vari nomi: Ventura, Simoni, Cagnie Camolese.Sempre il Siena ha definito l'ingaggio di Matteo Serafini, centrocampista che ha disputato l'ultima stagione nell'Arezzo, contribuendo con quattordici reti alla promozione degli amaranto in serie B. Serafini, 26 anni, era svincolato ed ha sottoscritto un contratto triennale. Stamani la presentazione ufficiale.