Tripletta di Serafini: l'Arezzo ipoteca la Supercoppa

AREZZO.L'Arezzo vince il primo round della Supercoppa di serie C (tra le vincitrici dei due gironi di C1) e il 3-0 sul Catanzaro vale più che un'ipoteca. Protagonista della partita Matteo Serafini, autore di una tripletta.
Già al 7' l'Arezzo è in vantaggio. Abbruscato lascia sfilare un cross dalla sinistra per Serafini che, appostato sul secondo palo, in scivolata di destro supera Gentile. Al 35' Vigna, quando tutti si attendono un cross, fa partire una conclusione sul primo palo: è bravo Gentili a deviare in angolo. Gli amaranto al 37' perdono Teodorani per un infortunio alla caviglia. Al 40' si rivede il Catanzaro con Alfieri che costringe Pagotto a un intervento in due tempi.
Catanzaro più determinato nella ripresa alla ricerca del pareggio. Con il passare dei minuti la formazione di Braglia si fa sempre più pericolosa. Proprio nel momento migliore del Catanzaro arriva il raddoppio dell'Arezzo: Serafini chiude il triangolo con Vendrame e di esterno destro batte Gentili. Al 33' progressione di Ciullo che viene fermato fallosamente da Ciardiello: l'arbitro indica il dischetto anche se il fallo era cominciato prima dell'area: su rigore Serafini firma la tripletta. Brutte immagini finali con incidenti tra tifosi e polizia. L'appuntamento è adesso fissato per giovedì al Ceravolo.
Arezzo-Catanzaro 3-0 AREZZO:Pagotto 6; Ogliari 6, Scotti 6, Venturelli 6, Pasqual 6.5; Teodorani 6 (37' pt Vendrame 6.5), Gelsi 6.5, Passiglia 6, Vigna 6.5 (33' st Barbagli sv); Serafini 8; Abbruscato 7 (31' st Ciullo 6) All.: Somma.
CATANZARO:Gentili 6, Milone 6, Ciardiello 5.5, Zappella 5.5; Pierotti 5, Briano 5, Ascoli 6 (8' st Morello 6), Caterino 6; Alfieri 6 (16' st Ottonello sv), Piemontese 5.5, Toledo 6 (19' st Machado 5.5). Allenatore: Braglia.
ARBITRO:Brunialti di Trento 5.
RETI:7' pt, 31' st, 33' st (rig) Serafini.