Bibbona dal Granducato a Napoleone

BIBBONA.L'hotel Marinetta a Marina di Bibbona ospita domani alle 16.30) la presentazione del libro "Bibbona dal Granducato all'età napoleonica". Il testo, ricco di curiosità, è frutto della ricerca di Ilio Nencini con la collaborazione dell'assessore alla cultura Amelia Montorzi, di Oriano Niccolai e dell'archivista Monica Melfa. Per arrivare alla pubblicazione c'è voluta pazienza: i ricercatori hanno sfogliato i documenti contenuti nell'archivio bibbonese per poi spostarsi a Livorno, Pisa, Volterra, Firenze e chiudere il cerchio. Patrocinato dal Comune, dalla Provincia e dalla Regione, il testo ha un obiettivo: regalare a chi lo legge la possibilità di scoprire uno dei periodi storici più interessanti tra fine Settecento e inizio Ottocento.
«È la prima ricerca storica riguardante il territorio bibbonese, e chi leggerà il libro per semplice curiosità oppure per conoscere meglio uno dei generali più famosi della storia, troverà riferimenti relativi alla permanenza delle truppe napoleoniche nella zona e, di conseguenza, ai cambiamenti legati all'amministrazione pubblica, agli usi e ai costumi. Insomma, alla vita quotidiana sotto tutti i punti di vista. Le particolarità non mancano, a partire dal quadro storico che delinea il profilo e le conquiste di Napoleone Bonaparte: le trasformazioni che, in rapida successione, avvengono dal 1400 al 1800, regalano al lettore informazioni preziose sull'evoluzione dell'Italia non ancora unita prima che il generale francese ne orientasse gli eventi», ha detto Amelia Montorzi. A presentare il testo, sarà il presidente della Provincia Claudio Frontera, interverranno il sindaco Lorenzo Ciarcia e l'assessore alla cultura. Al termine, il programma proseguirà con il concerto degli insegnanti del Lamb - il Laboratorio artistico e musicale su "Tema variazioni e divertimenti" di Gioacchino Rossini.