Il Furpile ha ceduto Mastropierro


PRATO.Via Mastropierro. Con una mossa a sorpresa, il Furpile Prato ha perfezionato ieri la cessione a titolo definitivo dell'universale alla Luparense. Solo quattro mesi in maglia laniera dunque per il ventisettenne ex Padova, che rivendicava maggiore spazio in squadra. «A Prato avevo un discreto minutaggio, non posso negarlo - dichiara Mastropierro - ma è altrettanto vero che è difficile star fuori ed in una società prestigiosa come il Prato era forse inevitabile: mi mancava la tranquillità e sentivo che iniziava a mancare il divertimento, quindi ho deciso di cambiare. La tentazione Luparense era troppo forte: qui ritrovo diversi compagni di squadra che giocavano assieme a me a Padova e un ambiente che conosco bene». A Prato Mastropierro viaggiava in media tra i 14 ed i 18 minuti a partita. Cinque i suoi gol: tre in Coppa Campioni, due in campionato (a Palermo). Nell'ultimo mese il suo spazio era calato, situazione culminata con l'esclusione contro la Bnl: «Ci siamo sentiti nei giorni scorsi con Felice che mi ha comunicato la sua intenzione di cambiare aria - spiega il ds laniero Fabio Magni - Spero che a San Martino possa esprimere tutto il suo potenziale. Lo lasciamo partire a malincuore perché ha grandi doti. Evidentemente non è riuscito ad ambientarsi bene nella nostra realtà. Gli auguro di far bene». Per ora il Furpile non lascia intravedere movimenti in entrata. Oggi intanto amichevole di lusso Bnl-Lazio e recupero di campionato Genzano-Napoli. Annunciata per giovedì 11 dicembre alle 18,30 la diretta su Raisat dello spareggio di accesso ai Mondiali, Ungheria-Italia; lo stesso accadrà al ritorno (17 dicembre, ore 20,30).

Pier Paolo Fognani