Serafini (Arezzo), un bomber inatteso

PISA.L'ex livornese Matteo Serafini, 25 anni, è il bomber a sorpresa dell'Arezzo e della C1. Si racconta così: «A Livorno con Donadoni non avevo spazio, così nell'inverno scorso arrivai ad Arezzo: un'annata maledetta. Poi c'è stato il ripescaggio in extremis e ora l'Arezzo vola. Cosa è cambiato in poco tempo? Già in ritiro si è costruito un gruppo splendido, con la mentalità giusta. L'obiettivo era vincere in C2, invece siamo la capolista della C1. Mister Somma è un uomo con dei valori, abilissimo nella dialettica, capace di gestire un gruppo folto. E' vero anche che stavo per essere ceduto: proprio Somma cercava un trequartista, mi ha provato in un ruolo inedito, da centrocampista avanzato, ed è una scommessa che stiamo vincendo insieme. Se la B è un sogno? E' presto per dirlo. La squadra ha qualità, il gruppo è la nostra vera, autentica forza. Occhio però a Prato, Pisa, Lucchese e Lumezzane».