San Michele ripescato in A2: esulta Poggio a Caiano


PRATO.Prato sempre più capitale del grande calcio a cinque. Con una decisione attesa ma non per questo meno importante, la Federcalcio ieri pomeriggio ha sancito il ripescaggio in serie A2 del San Michele Poggio a Caiano.
L'arrivo della serie A non ha colto impreparata la società del presidente Renzo Gualchieri, che con gli ultimi arrivi dal Furpile (Tesi, Picconi, Di Lalla, Migliacci e Di Lauro) ha completato una squadra molto competitiva.
«Siamo felicissimi - ha dichiarato a caldo il presidente Gualchieri - ce l'aspettavamo ma senza l'ufficialità un po' di paura c'era. Sono convinto che anche in A2 potremo dire la nostra, anche se non va dimenticato che siamo una matricola. Alla promozione in A1 non penso, ma c'è la voglia di togliersi qualche soddisfazione».
La squadra inizierà la preparazione il 28 agosto, il campionato prenderà il via il 20 settembre. Per allora il San Michele dovrà aver risolto la spinosa «questione Palazzetto»: la palestra Pacetti così com'è non va bene per la A2, urgono lavori di adattamento.
Felice anche Pippo Quattrini, ex capitano del Furpile che guiderà il San Michele dalla panchina: «Siamo strafelici, la A2 è ben altro campionato rispetto alla B. Sono certo che sapremo fare bene».
Sorteggiato ieri anche il calendario di A1, col Furpile chiamato a molti scontri diretti esterni nel girone di ritorno. Il prologo è stato fissato per martedì 9 settembre con Furpile-Lazio, finale di Supercoppa, esordio stagionale in casa con la Luparense sabato 13 settembre. Il 20 settembre l'attesissimo derby Pisa-Prato. L'andata si chiuderà il 6 gennaio, il ritorno il 17 aprile. A novembre, dicembre e gennaio lunghe pause per la nazionale, impegnata nelle qualificazioni a Mondiali e Europei. Tra il 27 febbraio e 1º marzo si giocherà l'inedita Final eight di Coppa Italia. I play-off, la cui formula resta invariata, si giocheranno tra fine aprile e tutto maggio: tra 21 e 29 maggio le finali scudetto.
Una stagione lunga nove mesi, che metterà a dura prova la preparazione di tutte le squadre. I giocatori del Furpile si stanno allenando per non farsi trovare impreparati.

Pier Paolo Fognani