Mazzarri difende la sua Pistoiese «Troppe critiche, non è vero che ad Alzano è stato un disastro»


PISTOIA. Sono ripresi con un giorno di anticipo rispettoal solito gli allenamenti della Pistoiese. Domani pomeriggio,infatti, gli arancioni disputeranno la partita di andatadella Coppa Italia di serie C a San Benedetto del Trontocontro un avversario che viaggia al quarto posto nel gironeB della C1. Dopo il ko di sabato ad Alzano il morale nelgruppo non era certo alto. Il tecnico Mazzarri ha rivistoin videocassetta la prestazione dei suoi contro i bianco-nerie poi è tornato a commentare la prova della Pistoiese. «Sono rammaricato per certigiudizi degli addetti ai lavori- ha ammesso l'allenatore diSan Vincezo - perché secondome alcune valutazioni sonostate troppo pesanti. Sonod'accordo che la squadra abbiadisputato una delle peggiorigare dall'inizio della stagione,ma non è tutto da buttare».A Mazzarri, dunque, certeaffermazioni non sono piaciute.Chi ha parlato di Pistoiesedisastrosa non lo trova affattod'accordo. «Non eravanouna squadra di fenomeni dopoaver battuto il Cesena enon siamo una squadra dibrocchi adesso che abbiamoperso con l'Alzano. In una settimananon è possibile che tuttii miei giocatori siano diventatiscarsi. D'accordo, anch'iosono arrabbiato per una prestazionediversa dal solito el'ho detto anche ai ragazzi, maadesso è sbagliato fare undramma, credere che questaPistoiese sia una formazionedisastrosa». Anche lui, comunque, concordache sabato scorso Bellinie compagni non hanno giocatobene. «La nostra è statauna prova sottotono e non siamoriusciti a fare le cose chedi solito riusciamo a metterein pratica. Un episodio? Credoproprio di si. Prendete peresempio il Milan che ha battuttocon grande auterevolezzal'Inter ed il Real Madrid ma eche poi ha sofferto control'Empoli». Una delle cause secondo iltecnico ex Acireale è il gol subitoad inizio partita. «Dopotrenta secondi eravamo già insvantaggio e questo ha condizionatola squadra. Avevamopreparato la partita in una certamaniera ed invece i nostripiani sono saltati subito inaria». Tra le note liete, però,c'è la reazione dopo il 3-0 dell'Alzano:«Non ci siamo demoralizzati,abbiamo sfiorato lagrande rimonta e questo misembra un fatto estremamentepositivo, l'ennesima dimostrazioneche questo gruppoha carattere». Domenica prossima al Comunalearriverà l'Arezzo,squadra in grave difficoltà inquesto inizio di stagione. «Dairagazzi mi aspetto una granderisposta. Voglio che tutti disputinoun match esemplaresotto l'aspetto del collettivo edella determinazione. La sconfittadi Alzano deve rimanereun episodio che nell'arco diuna stagione può verificarsi.Adesso, però, dobbiamo tornarea giocare sui nostri standardaltrimenti cancelleremoin fretta tutto quello di buonoche abbiamo fatto in questaprima parte del campionato».

Andrea Ramazzotti