IL PERSONAGGIO Diamanti, il giorno del debutto


PRATO. E venne il giorno anche di Alessandro Diamanti. Centrocampista classe 1983, con i natali in quel Santa Lucia che ha visto muovere i primi passi a Christian Vieri e dove aveva casa Paolo Rossi, Diamanti ha ufficialmente fatto la sua prima partita in serie C1 ieri. Uno scorcio di partita visto che è entrato alla mezz'ora della ripresa per rilevare uno stanco Morfeo, ma quanto basta per rompere il ghiaccio. «Sono contentissimo per il mio debutto, un po' meno per il risultato finale - dice Diamanti - Debuttare con una vittoria sarebbe stato il massimo, ma sono contento lo stesso per la fiducia che mi ha dato il mister». Per il ragazzo di Santa Lucia anche uno striscione sul recinto del rettangolo di gioco, «Diamanti, una bomba». Uno striscione di simpatia più che altro visto che fino a ieri il giovanissimo centrocampista era riuscito a far vedere le sue giocate solo in amichevole. «Sono di Prato e quindi ho molti amici in città. Lo striscione è sicuramente opera di qualcuno di loro e li voglio ringraziare». Ma a stare fuori si soffre. «Si soffre sì, ma sono contento di stare in questo gruppo di giocatori e con questo allenatore». (p.p.)