Il Grosseto ripescato in serie C2 Camilli: «Ora pensiamo ai rinforzi»


GROSSETO. Alle 18 la notizia è ufficiale:dopo venti anni il Grosseto torna in serieC2. A confermarla alle decine di sportivipresenti all'esterno dello stadio Comunaleè il direttore generale Massimo Sbrilli cheha appena ricevuto la telefonata di confermadal presidente della Lega di serie D,William Punghellini, che ha partecipatoai lavori del consiglio federale. Una lunga giornata quella dei grossetanicon momenti di ottimismo e momenti dipessimismo, soprattutto quando si spargela voce che la Fiorentina potrebbe essereammessa in serie C2. Di conseguenza, la Fiorentinaavrebbe potuto «appropriarsi»di quel quarto postodisponibile in categoria superioreche spetterebbe proprioal Grosseto. All'orizzonte,quindi, lo spettro dell'ennesimabeffa. Attorno alle 14,30l'ottimismo era però tornatoa regnare. Il presidente provincialedel Coni, AlessandroCapitani, aveva comunicatodi aver parlato con alcuni altidirigenti federali che gli avevanoassicurato, ufficiosamente,il buon esito del ripescaggio. Il cavillo è stato infatti spiegatoda una nota della Figc.La Fiorentina sarà ai nastridel prossimo campionato diserie C1 o in quello di C2 comeeventuale 19a squadra,senza ledere diritti di altre societàsportive. In pratica,quindi la squadra viola scompareliberando i posti per i ripescaggiper poi essere riammessacome formazione«extra» in qualità di patrimoniodel calcio nazionale. E il presidente Piero Camilli,attorno alle 17,30, a far capireche ormai il ripescaggioè cosa ufficiale. «Me lo hannocomunicato alle 15 - ci dichiarail massimo dirigente - ed èuna grande soddisfazione, ancheconsiderando che questasquadra, in due anni, ha collezionatoben 136 punti. Un ripescaggio,quindi, conquistatosul campo. Adesso pensiamoa rinforzare l'organico,senza fare però rivoluzioni.Poi penseremo anche ai festeggiamenti».Scatta l'applausodegli sportivi che, difronte allo stadio attendononotizie ed hanno assistito allatelefonata del cronista con ilpresidente. Trascorrono pochiminuti ed è il direttore generalea comunicare la notiziapiù attesa. «Finalmente -dichiara Sbrilli - possiamogioire, il presidente della legadilettanti Punghellini mi haappena comunicato la notizia.Il mio pensiero va al presidenteCamilli ed ai tantigrossetani che ci hanno seguito.Ma anche al gruppo dellapassata stagione che ci haconsentito di giungere in secondaposizione». Abbracci ed anche qualchelacrima tra gli sportivi, salutanol'annuncio. Al presidenteCamilli pensa anche l'assessoreGabriele Bellettini.«Anche a nome del sindaco,impegnato in Giappone, loringrazio per il sogno che ciha regalato. Un ripescaggionon nasce dal nulla, ma dalsacrificio e da un risultato ottenutosul campo. Questasquadra ottiene ciò che avevaconquistato nel 1995 e che leera stato ingiustamente tolto.Inoltre negli ultimi due anniha subito qualche torto arbitraledi troppo». Intanto attorno allo stadiocircolano già i nomi dei primiacquisti: Pagano (ex Siena) eCappellini (ex Empoli).di Carlo Vellutini