Comproprietà: restano Mirri e Tavano Gazzoli ceduto, problemi nelle trattative per Agostini e Mirosevic


EMPOLI. Mirri e Tavano restano a Empoli, Agostini s'allontana, Mirosevic sta per sfumare. Sono queste, in sintesi, le più importanti novità che arrivano da Milano, dove Vitale era impegnato (e lo sarà anche oggi) a risolvere le compartecipazioni. L'incontro più atteso era, naturalmente, quello con la Fiorentina. E il discorso si è risolto in poco tempo: le comproprietà sono state rinnovate e - per ora - i due giocatori restano all'Empoli. A fine mercato, poi, le cose potrebbero cambiare. Azzurri e viola poi hanno parlato di Agostini, il jolly che piace all'Empoli. Ma sono sorti dei problemi. Per la Fiorentina il ragazzo di Vinci è una «voce» di bilancio consistente. Rischierebbe di patire una minusvalenza (forse fatale per un bilancio già così dissestato) cedendolo a 1 milione di euro. Ma a certe condizioni (2,5 o 3 milioni di euro) l'Empoli non farà l'affare. Anche in questo caso, però, non è escluso che Vitale cerchi una soluzione buona per tutti e torni alla carica nei prossimi giorni. Sono state rinnovate anche le comproprietà di Volpe col Mantova, Vettori col Prato e Gori col Monza (ma potrebbe andare a un'altra squadra). Di Fiandra dovrebbe passare definitivamente alla Sangiovannese, Del Prete tornare dalla Nocerina per andare, anche lui, al Mantova. Presi contatti anche per Zacchei (col Perugia), Bonetto (con la Juve) e Ficini (con la Samp). Probabile il rinnovo per tutte e tre (ma Ficini potrebbe essere riscattato a titolo definitivo dagli azzurri), con i primi in partenza (Zacchei piace a Rimini, Teramo e Prato; Bonetto andrà ad Ascoli). La Lucchese, invece, ha acquistato definitivamente Massimo Gazzoli e potrebbe riavere anche D'Aniello, tornato in azzurro per fine prestito. L'altra comproprietà difficile, quella di Capuano con il Pisa, è stata affrontata ieri (in nottata). Come detto, poi, sembra quasi tramontata la candidatura del fantasista cileno Mirosevic. Dal Sudamerica non arrivano risposte e Vitale comincia a spiazzientirsi. Ieri si è informato di nuovo su Zanchetta, in comproprietà tra Chievo e Vicenza (che, sembra, hanno rinnovato l'accordo), ma ci sarebbe anche una pista alternativa. Il ds azzurro, poi, ha tenuto «calde» le trattative già aperte (approfittando della presenza di tutti gli operatori), ma quelle importanti (Saudati, La Grotteria, Malagò e Carparelli) si sbloccheranno tra qualche giorno. Sponsor. Giorni caldi anche per lo sponsor. Pare che, nelle ultime ore, sia arrivata un'offerta da un'azienda del settore elettronico che potrebbe comparire con il suo marchio (dunque uno solo) sulle maglie nella prossima stagione.di David Biuzzi