La bestemmia di Haber gela gli spettatori


PONTEDERA. Gelo giovedìsera al teatro Roma a Pontedera.E stato un improvvisoscatto d'ira dell'attoreAlessandro Haber, primadell'inizio dello spettacolo, acreare scandalo. Una bestemmia,quasi urlata, aggravatapoi da un «dopo miconfesso», ha sconcertato laplatea gremita per assistereall'allestimento dell'«Avaro»di Moliére, protagonistiHaber nei panni di Arpagonee Simona Marchini inquelli di Frosina. L'incidenteè avvenuto ancora primache iniziasse la rappresentazione.Haber, già in costume,si è presentato sul palcoper annunciare l'assenza diSimona Marchini, «a causadi un abbassamento di voce».Ma mentre stava perspiegare chi avrebbe interpretatoquel ruolo si è sentitodistintamente dalle primefile lo squillo di un cellulare.Haber è andato su tuttele furie. Dopo l'incidenteha cominciato regolarmentelo spettacolo e in qualchemodo si è fatto perdonareper la brutta caduta di stilegrazie a un'interpretazionestraordinaria di Arpagone,trasformato dal regista JéromeSavary in un moderno ecinico banchiere.