«Bisogna puntare su Puccini» Polo fieristico e centro congressi sono strutture irrinunciabili


LUCCA. Come portare a Lucca un turismo adeguato? Fa discuterel'argomento riproposto in questi giorni, sulla nostracronaca, da tanti operatori e da personaggi del mondo dellacultura. Oggi interviene Angelo Arena, commerciante di viaFillungo e consigliere comunale. «Dall'ampio dibattito sviluppatosiintorno alle problematiche del turismo - dice - sonoemerse alcune considerazioni condivisibili, ma come spessoaccade è mancata una analisi approfondita sulle cause chehanno determinato l'attuale livello». «Il nostro è un turismo caratterizzatoalmeno nella parteiniziale da una marcata spontaneitàche solo tardivamente havisto l'intervento degli organismipteposti quando il fenomenostava già assumendo proporzioniinteressanti. Il turismoattuale è il frutto dellamancata interpretazione di allora,delle problematiche adessocorrelate, della mancanza diiniziative e di indirizzo, che necostituiscono invece l'elementofondamentale per un suo armonicosviluppo. «Come sempre la politica -aggiunge Arena - è giunta conenorme ritardo, anzi emerse inalcuni momenti un certo ostracismo.Oggi finalmente ci si èresi conto che i flussi turisticiandavano governati e non lasciatial caso, che vanno indirizzatisecondo un preciso disegnoche deve tenere conto delleesigenze e delle reali possibilitàdi accoglienza della nostracittà. «Era necessario creare diversipunti di accoglienza per unamigliore distribuzione dei flussiall'interno del centro storicoche deve essere completata emeglio regolamentata. La ricettivitàalberghiera deve raggiungerecapacità e livelli rispondentialla domanda, il regolamentoper l'arredo urbanoed il decoro della città contribuireal miglioramento dellasua immagine. «Credo tuttavia che il saltodi qualità, aspirazione legittimae condivisibile, necessiti dinuove strutture e nuove iniziative. «Sono stati fatti enormi passisotto il profilo culturale, gliultimi memorabili concerti dedicatia Puccini e il SummerFestival ci hanno posti all'attenzionedi una vastissima plateainternazionale. «Ma Lucca è la città di GiacomoPuccini. Il teatro del Gigliodeve disporre di maggiori risorseche consentano di dar vitaad una grande stagione pucciniana,legata alla rappresentazionedelle sue opere, coinvolgendoanche le piazze dellacittà, stupendo scenario di concertisotto le stelle. «L'aspetto strutturale riguardail polo fieristico e il centrocongressi. Sono strutture fondamentali,senza le quali divienemolto difficile aspirare adun turismo di un certo livello,e la risposta non può essereche politica. «E divenuta una necessitàimprocrastinabile, se si vuolecorreggere e indirizzare l'attualecorso: il turismo congressuale,quello legato alle mostre eal settore produttivo, uniti allacultura, costituiscono - concludeil consiegliere di An - un insiemedi grande attrattivaquando sono inseriti in un contestodal fascino antico comela nostra città».