Ufficiale: Marchionni alla Fiorentina Vitale ha firmato ieri, passi avanti nella trattativa per la Rondinella


EMPOLI. La «telenovela» è finita: MarcoMarchionni è, dal tardo pomeriggio di ieri,un giocatore della Fiorentina. L'accordo,raggiunto da tempo, è stato ratificato nellasede dei viola, in piazza Savonarola, dal direttoresportivo Vitale e dall'ammistratoredelegato gigliato, Mario Sconcerti. Sul contratto,che sarà depositato in Lega i primi diluglio, c'è anche la firma del tornate che l'altroieri aveva sottoscritto un quinquennale. «E' fatta - ufficializza Vitalecon un senso di liberazione - edè un grande affare. E' un grandeaffare per l'Empoli ed è ungrande affare per Marchionni.Il ragazzo approda a unagrande società, dove avrà lapossibilità di giocarsi il postoda titolare e il suo futuro. Setutto andrà bene presto potrebbeandare anche in nazionale». L'Empoli, in cambio, ricevela comproprietà di Tavano, anchequesta operazione è stataufficializzata, è un bel po' di miliardi.«Le cifre non si fanno -continua Vitale - ma siamo contenti.Contenti anche perchél'anno scorso io e Corsi decidemmodi non cedere il giocatorealla Juve, in comproprietà,per 6,5 miliardi. Unascelta difficile, coraggiosa, magiusta. Marchionni ha fatto ungrande campionato con noi eora va alla Fiorentina per unacifra decisamente superiore». L'Empoli, infatti, dovrebbeaver incassato 12 miliardi. Lavalutazioni di Marchionni eradi 25, quella di Tavano di 1 miliardo.«Ripeto, niente cifre»,taglia corto Vitale. Ma ieri a Firenze il direttoresportivo dell'Empoli ha parlatoanche della trattativa relativaalla Rondinella. Il presidenteForzieri, come previsto, haridotto le sue pretese e a questopunto la «cooperativa delcalcio toscano» è pronta a chiuderel'operazione. In sostanzala Fiorentina acquisterà il 50%della Rondinella, l'Empoli el'Arezzo il 25% a testa. «E' stataun buon incontro - confermail dirigente azzurro - a prestopotrebbe esserci qualchenovità. Lunedì ci ritroveremoancora una volta e potrebbe essereil giorno decisivo». Aspettando la Rondinella, econ i soldi di Marchionni in tesca,Vitale si prepara a chiuderele operazioni già impostate.Quelle, cioé, per le quali mancasoltanto la firma (o giù dilì). Quindi i vari Rocchi, Atzori,Pratali e Zacchei sono ormaida considerare sulla diritturad'arrivo. Resta aperto ilproblema del secondo tornante.Vitale non parla, ma circolanoalcuni nomi. Dopo quelli diBellotto e Bonura, sono spuntatifuori Nicholas Rizzo, australianoin forza all'Anconama di proprietà della Ternana,Kamara, francese del Catanzaroe soprattutto Luca Amoruso,fratello del centravanti delNapoli e protagonista di unastraordinaria stagione nellaTorres Sassari. Si vedrà. Da registrare il primo incontro- avvenuto ieri in sede - deldirigente con MassimilianoCappellini. Nessuno ne parla,ma sembra che il clima sia statomolto cordiale. In sostanzaci potrebbero essere i terminiper allungare l'accordo con ilfantasista, o almeno per trattenerloanche nella prossima stagione.Infine Banchelli: potrebbetornare a Pistoia.di David Biuzzi