«Ringrazio Caso per la fiducia che mi ha dato» Il nuovo arrivato Giuseppe Perrone è pieno di buoni propositi


PISTOIA. Giuseppe Perrone,acquistato martedì dalFoggia, è arrivato nella tardamattinata di ieri a Pistoia.Non si è allenato con i nuovicompagni e per questo solooggi prenderà contatto con lanuova realtà. Centrocampista-attaccanteclasse 1975 (ènato il 19 maggio in Svizzera,ad Arbon), è reduce dall'esperienzadi Foggia, formazionecon cui ha giocato fino a domenicascorsa. E' pronto perdare il suo contributo alla Pistoieseed anzi non vede l'oradi iniziare la nuova avventura.«Sono molto soddisfattodel trasferimento alla Pistoiese- spiega - anche perché possotornare a militare in serieB, categoria in cui ho già giocatoqualche anno fa (nel1997-98 ndr)». A volerlo è statoil tecnico Domenico Caso,suo allenatore proprio in rossonero.«Mi ha cercato perchèsa che ho le caratteristichenecessarie per il suo gioco.Lo ringrazio per la fiduciache mi ha dato e conto prestodi ricambiarla. Ho una granvoglia di impormi e di dimostrareil mio valore». Perronepuò giocare sia attaccanteche centrocampista di fascia.«Sono molto duttile - conferma- e mi trovo bene sia a farela seconda punta che l'esternodi centrocampo. A destrao a sinistra non fa differenza.Mi considero veloce edabile nel saltare l'avversario».La situazione di classificadella Pistoiese la conosce.Probabilmente l'attuale quart'ultimoposto preoccupa anchelui, ma lo nasconde bene.Preferisce guardare al futurocon ottimismo. «Il campionatoè lungo, può succedere ditutto» sottolinea. All'internodello spogliatoio non avrà difficoltàad ambientarsi. «ConoscoBaiano, ma non so se luisi ricorda di me. Quando luiera con Zeman a Foggia ioero solo un ragazzo delle giovanili.Sono stato compagnoanche di Bianchini, semprenel Foggia, e di Biancone nellaLodigiani». Fosse per luivorrebbe giocare già domenicaa Torino. «Mi sento prontoed ho una gran voglia di aiutarela squadra. Certe scelteperò - conclude Perrone - spettanoall'allenatore». (a.r.)