IL CASO Gli ultrà si mobilitano: a Crotone saranno un centinaio


EMPOLI. Non solo andranno a Crotone, ma ci andranno in un (quasi) 100. Non solo andranno a Crotone, ma per farlo hanno anche dovuto insistere. Sono i tifosi dell'Empoli, gli ultrà, che seguiranno la squadra anche nella difficile trasferta calabrese. I Desperados hanno organizzato un pullman. Ma la cosa più ardua non è stato trovare le persone disposte ad andare (sono già 45 gli iscritti, su 50 posti disponibili) ma il mezzo. In un primo momento, infatti, nessuno voleva fornire il pullman. Poi il problema è stato risolto. Come detto l'autobus è già pieno, o quasi. Chi volesse partecipare può iscriversi alla pizzeria Umbra, nel pomeriggio, e al Meeting pub, la sera dopo cena. Il costo è di 80.000 lire per i soci e di 90.000 lire per i non soci. Ritrovo alle 21,15 di sabato al palazzetto dello sport, partenza alle 21,30. Oltre ai Desperados, poi, a Crotone ci saranno i rappresentanti di Rangers e Brigate, che si stanno organizzando con mezzi propri e con piccoli furgoni. In totale dovrebbero essere un'ottantina i sostenitori azzurri presenti sulle tribune dello stadio «Ezio Scida». Un buon numero, viste le difficoltà del viaggio e la distanza (1.200 chilometri). Ad incoraggiare i tifosi più caldi, però, c'è (oltre al momento positivo della squadra), la fresca amicizia con la tifoseria calabrese. Azzurri e rossoblù si sono conosciuti in estate, durante il torneo delle tifoserie a Torbellamonaca. E' nato subito un buon rapporto, rafforzato dalla trasferta di Coppa Italia. Domenica, probabilmente, i rapporti diventeranno ancora più stretti. «Per un autentico gemellaggio è presto - rivelano i responsabili dei Desperados - ma se non cambieranno le cose prima o poi lo faremo. Sono amici veri». (d.b.)