Spinelli, le mani su Carrus Uno scambio in atto: Falco per Bernardi


LIVORNO. «Dovevo intervenireperchè non ero contento.L'avevo detto che c'era da potenziarela squadra in qualchesettore. E così dopo avereottenuto l'attaccante Abbruscatodal Verona, ho trovatol'accordo con il Cagliari per ilcentrocampista Carrus. Il presidenteCellino è un amicoma ha voluto i soldi. Ho mandatoCorni a Piacenza dove ilCagliari era imopegnato nell'anticipodel campionato perfare firmare il giocatore. Speroche vi sia riuscito. Attendola conferma». Carrus potrebberinunciare. Ha disputatoquattro partite con la magliarossoblù. Il suo procuratoreavrebbe avanzato delle preteseeconomiche. Corni ha avutoun incontro prima dellapartita. E, dopo, le due partisi sono riviste. Insieme con il«diesse» Serra. Aldo Spinellinon si ferma più. Aggiunge:«Siamo vicini a un altro giocatoreche gioca davanti». Si èsaputo che costui è AlbertoBernardi, 23 anni, del Casteldi Sangro, un fisico «alla Protti».Nella trattativa, avviatafra le società, entrerebberoNofri, Falco, Zanetti. Il presidenteè ritornato sull'ingaggiodi Elvis Abbruscato. «IlVerona lo aveva inserito neititolari. Sono riuscito a ottenerlodopo che Pastorello ePerotti avevano ingaggiatoGilardino e Bonazzoli. Soltantocosì lo hanno liberato. Abbruscatoviene in prestitocon diritto di riscatto da partenostra mentre il Veronaavrà un contro riscatto didue miliardi. E' un investimentoper il futuro». Il gruppo da gestire - L'organicoaumenta. E' previstol'arrivo di un difensore attualmentein forza all'Atalanta.Aldo Spinelli non si preoccupa.Dice, in merito: «La gestionespetta al nostro allenatore.Se tutti stanno bravi e accettanole scelte del tecnico, liteniamo. Mica possono esseretutti titolari. Chi non vuoleandare in panchina sarà ceduto,ammesso che si trovi unacquirente. Domenica verròa Reggio Emilia e spero chela squadra riesca a giocaremeglio e conquistare i trepunti. Non possiamo perderealtro terreno». Il Livorno dovràgiocare intensamente per90' evitando di cedere un tempoagli avversari. Il parere di Bernardi - Nofri,Falco, Zanetti verso Casteldi Sangro? Bernardi amaranto?La trattativa è partitaieri pomeriggio e potrebbeconcludersi nei prossimi giorni.Falco e Zanetti avrebberodato la loro disponibilità. Nofrichiederebbe un ritocco alsuo ingaggio. Ieri sera siamoriusciti a metterci in contattotelefonico con Alberto Bernardi.Era in attesa di novità.Ha confermato dell'interessamentodel Livorno. «Il mioprocuratore Pallavicino miha prospettato l'eventualitàdi venire a Livorno. Gli ho datoil mio consenso. sarei feliceperchè, essendo di Torino,mi avvicinerei a casa. Con iltrainer Benedetti sono in disaccordo.Conosco Jaconi perchèl'ho avuto nell'ultima stagionedi serie B con il Castello.Le mie caratteristiche? Sonouna seconda punta e possogiocare a destra o a sinistra.Cerco di essere rapido e di anticiparel'avversario anche ditesta. Nel campionato scorsoho segnato sette reti. ConoscoAlessi perchè abbiamo giocatoinsieme nelle giovanili delTorino». Parente: mano tesa - Colloquiofranco, aperto, sincero.Pietro Parente e OsvaldoJaconi, presente Tancredi,hanno parlato a lungo. E' statoil tecnico amaranto a volerequesto incontro ravvicinatoper cercare di far rientrareParente nell'alveo amaranto.C'è riuscito. Jaconi ha cosìsunteggiato il confronto.«Era normale che avvenisse.Non mi piacciono le cose ametà, le insicurezze. Parenteè un giocatore che abbiamoavuto e deve sapere che lo stimiamo.Deve adeguarsi alleesigenze della squadra. Lofarà. Una mano tesa alla ricercadi un recupero importante.Parente può fare la differenza».Sarà convocato perReggio Emilia? «Deciderò dopol'ultimo allenamento. Comesempre faccio. Sicuramentenon vi saranno Nofri, Zanetti,Falco in procinto di andarevia». Martino in panchina?«Sono tre settimane chenon gioca. Non bisogna correredei rischi inutili». Stamani,seduta finale. Nel pomeriggiopartenza. Intanto, il Centrodi Coordinamento hachiesto un incontro con la societàper avere dei chiarimentisulle ultime vicende. (gi.mas.).