Coppa Italia. La decisione dei vertici della società ha preso tutti alla sprovvista a farsi dai giocatori Magrini cacciato prima della partita I biancorossi piegano (3-2) la resistenza del Venturina


GROSSETO. La notizia è di quelle clamorose. LambertoMagrini non è più l'allenatore del Grosseto, allontanatoancor prima dell'inizio ufficiale della stagione, incredibile.Con l'atmosfera in cui si gioca, la partita non potevache essere risolta dal giocatore in campo dotato di maggiorclasse, ovvero Gerry Cavallo, autore del gol vincentee quindi del 3-2 finale per i biancorossi. Con MaurizioFommei, tecnico in seconda di Magrini in panchina, dopo8 amichevoli giocate con il 3.5.2., il Grosseto scende incampo con il 4.4.2. Meacci, Bogi, Ruscio, De Jesus e Palazzinisi accomodano in tribuna, per una scelta tecnica chelascia spazio a non poche domande. Lazzerini, squalificato,siede in panchina da «allenatore». Si comincia con Di Quinziotra i pali, linea di difesa da destracon, Pobega, Cioffi, Valvanie Molari. Centrocampocon Varchetta (sarà uno deimigliori) e Baldolini sugliesterni, Pistolesi e Ercoli inmezzo. M'Kondia e Ria sonole punte. Giannoni, ex tecnicobiancorosso, schiera unasorta di 3.4.1.2., con Vivaldi,Mannocci e Cenci a comporrela difesa davanti a Romagnoli.Perrotti, Di Rita, Bruschi eBigozzi formano la diga dicentrocampo, con Madau asuggerire per Santucci e Capuozzo. Di colpo il bel calcio espressodal Grosseto nelle amichevoliestive scompare. Il primotempo, bruttino, scivola viacomunque non senza emozioni.Al 3', il primo brivido loprovoca la squadra livornesecon Mannocci che tira a latodi poco. 11', pasticcio di Romagnoli,con Ercoli che per poconon lo beffa da fuori area. Al32' l'episodio del rigore. Cencimette giù Ria in area, calciamalissimo Pistolesi, paraRomagnoli. Un minuto dopo la cosa piùbella della prima frazione.Gran cross di Varchetta perla testa di M'Kondia che girafuori di un niente. Nel finaledi tempo Cenci, già ammonitoraddoppia e deve lasciareil campo e i compagni in 10.La seguente punizione di Riadal limite si insacca, ma l'arbitroannulla per un fuorigiocodi M'Kondia. La ripresa si apre con Gianniniin campo per Capuozzonel Venturina. Al 3' entra Cavallotra gli applausi al postodi Baldolini, sarà il grandeprotagonista con le sue giocate.Subito al 9' un numero delfantasista pisano che va alcross per la testa di Pistolesi,miracolo di Romagnoli. Ma due minuti dopo, a sorpresava in vantaggio la squadradi Giannoni, con Madau(altro ex) che approfitta di unpasticcio della difesa biancorossa.Al 18' il pareggio siglatoda Ria a conclusione diuna bella azione sulla sinistra.Il raddoppio di Rallo al22' a culmine di una bellaazione di Cavallo. Sembra fattaper il Grosseto, quando arrivail pareggio di Marradicon una splendida punizionedal limite al 31', 2-2. In pieno recupero la gemmadi Cavallo che controllaun pallone difficilissimo e dallimite fulmina Romagnoli perla vittoria biancorossa.Paolo Franzò