Tre livornesi in azzurro De Rossi, Mazzantini e Biagiotti in nazionale


LIVORNO. Tre rugbisti livornesiprotagonisti con la magliadella nazionale. In questiprimi giorni di luglio si stannodistinguendo nelle fila dellarappresentativa azzurra maggioreAndrea De Rossi, terzalinea del `72 e Matteo Mazzantini,mediano di mischiadel `76, mentre nella squadraitaliana `seven' (rugby a sette)ha giocato (purtroppo pochissimo)Gabriele Biagiotti, trequarti del `71. De Rossi e Mazzantinisono attualmente impegnati,con l'Italrugby diBrad Johnstone, in tournèenelle isole del Sud Pacifico,mentre Biagiotti è stato in Spagna,a Madrid, per le - sfortunate- qualificazioni alla fase finaledel campionato del mondo`seven'. Biagiotti, da anniuno dei punti di forza del repartoarretrato del Rugby Livorno,era reduce da un malannomuscolare, rimediato il3 giugno scorso, in occasionedell'ultima giornata dell'ultimotrionfale campionato diA2. Dopo aver saltato, per motiviprecauzionali, le primedue - morbide - partite dell'Italia`seven', Biagiotti è sceso incampo contro la Russia. Subitoal 2', l'atleta labronico (cheperaltro è capitano della rappresentativaazzurra di rugbya sette) ha accusato una ricaduta,riportando un nuovonoioso stiramento alla gambadestra. Per lui l'avventura spagnolaè finita prestissimo. Peril suo acciacco Biagiotti deveora rimanere fermo ai box percirca un mese. Anche a causadell'infortunio del proprio capitano,l'Italia non è riuscita aqualificarsi per la fase finaledel campionato del mondo dellaspecialità. Un'eliminazionesorprendente, visto che negliultimi anni la selezione azzurra`seven' aveva colto ottimi risultati.Andrea De Rossi è invecetitolare da alcuni mesinella terza linea della nazionalea `quindici'. Il valido avantilivornese, dopo aver partecipatoal campionato del mondo inGalles dello scorso anno e dopoaver disputato tre partitedel prestigiosissimo `Torneodelle Sei Nazioni' 2000, è orauno dei veri leader dell'Italia.Il giocatore, rugbisticamentenato e cresciuto nelle fila delRugby Livorno, è in procintodi passare al Calvisano. DeRossi ha già trovato l'accordocon la società bresciana e conla ditta livornese dove lavora(un anno di aspettativa, pertentare la carta del professionismo).L'ultimo ostacolo primadi ufficializzare la cessionein prestito alla formazionelombarda, è rappresentato dall'accordofra i due sodalizi.Nel primo incontro, i dirigentidel Calvisano hanno presentatoun'offerta giudicata troppobassa. Fra breve i rappresentantidel Rugby Livorno si rimetterannoal tavolo delle trattativecon i colleghi bresciani.Matteo Mazzantini, che sfruttandol'assenza nella tournèein Oceania di Troncon sta giocandotitolare come medianodi mischia azzurro, è di proprietàdella Benetton Treviso.Nelle ultime due stagioni, ilgiocatore ha militato, in prestitonelle fila de L'Aquila. Intantoil Rugby Livorno sta continuandoa lavorare a caccia diappoggi e sponsor che possanoconsentire di affrontare ilprossimo torneo di A1.

Fabio Giorgi