Tahiti sale in B, ma con il brivido Sconfitto 10-2 con il Prisma lo salva il 13-2 della gara di andata


CIMADOLMO. Il Tahiti Follonica è ufficialmente promossoin serie B di calcio a 5. Dopo nove mesi di garefra campionato, playoff e spareggi finalmente gli azzurriconquistano l'agognato traguardo della cadetteria,che si può definire senza temi di smentite storico. E' la terza promozione in quattro anni e porta la giovanesocietà del Golfo ad un traguardo mai raggiuntoda nessuno in provincia, una promozione che lancia ifollonichesi nelle categorie che contano. Ma anche stavolta le coronarie dei dirigenti e deglisportivi azzurri sono state messe a dura prova: dopo larassicurante vittoria per 13-2 dell'andata Carli e socihanno dovuto alzare bandiera bianca contro il PrismaTre Comuni uscendo sconfitti con un imbarazzante10-2, forse inaspettato, ma non rischiando praticamentemai di intaccare il +11 dell'andata che era il patrimoniosicurezza con cui veniva affrontata l'ultima sfida.PRISMA: Poloni, Imamovic (4),Peruzzetto, Camarin (2), P. Paro,A. Paro, Padoan (2), Cremonese(2), Dalla Cia, Casagrande.All. Furlan.TAHITI: Cerasa, A. Carli, Baldassarri,Vanni (2), Santini, Cignoni,Marata, C. Carli, Palazzoni,Grossi, Alfano. All. F. Mancinelli.ARBITRI: Marchetti ed Ambrosinidi Pesaro.Nei primi dieci minuti il copionevede i veneti attaccarea testa bassa per rifarsidella goleada subita a Follonicacon il Tahiti che controllae cerca di colpire incontropiede. Fino al 10 noncambia il copione, poi il pasticcio:i locali segnano trereti in tre minuti ed inizia ilbombardamento verso Cerasa.Gli azzurri smettono clamorosamentedi giocare(mai successo in questa stagione)e non riescono a crearepiù nulla fino a metà gara.Meritate le segnature delPrisma, seppur tutte viziateda deviazioni, mentre per ilFollonica ci pensa Vanni dai12 metri a ridare ossigeno aisuoi per il clamoroso 8-1 dimetà tempo. Nella ripresa la gara è piùequilibrata, gli ospiti si risveglianodi colpo e salgonodi tono anche atleticamente.I locali diminuiscono la pressioneed il Tahiti si garantisceancora con Vanni il goldella sicurezza. Dopo 5' di recuperoil fischio finale chesancisce la fine di un quasiincubo e l'inizio della festavera e propria. Una promozione soffertaoltre ogni limite immaginabileanche nell'ultimo, formaleatto, ma comunque volutae cercata da società egiocatori. Adesso largo ai festeggiamenti,poi l'iscrizionealla B e l'inizio della ricostruzione.Perchè fra i cadettisarà tutta un'altra storia,ma degna di essere vissuta.Michele Nannini