Tocca a Angelo Bonfrisco, mancava da 3 anni Due presenze con gli azzurri, una vittoria e un pari esterno


EMPOLI. Gli azzurri allo stadio «Bruno Benelli» ritrovano dopo circa tre anni l'arbitro Angelo Bonfrisco di Monza. Gli unici due precedenti con questo fischietto lombardo risalgono infatti alla serie B 1996/97: Empoli-Salernitana 2-0 (espulsi Esposito e Moro per scorrettezze) e Foggia-Empoli 0-0. Il Ravenna, incece, lo ha «pescato» già due volte in questa stagione: a Ferrara con la Spal in Coppa Italia (sconfitta dei giallorossi per 2-1) e a Verona con il Chievo alla quindicesima giornata (pareggio per 2-2). Bonfrisco è nato a Monza il 12 aprile 1960, risiede a Villasanta (Milano), ha il diploma di perito industriale ed è impiegato alla Pirelli. Ha iniziato la carriera arbitrale nel 1979/80, è salito nell'Interregionale nel 1987/88 e in serie C nel 1989/90 (31 presenze in e 45 in C2 nel suo curriculum). In serie B (debutto il 5 settembre 1993 in Cosenza-Palermo 1-0) ha collezionato 100 presenze tonde con un bilancio di 50 vittorie delle squadre di casa, 38 pareggi e 12 vittorie esterne (nessuna nel 1999/2000). L'ultima direzione è avvenuta in Cosenza-Vicenza 1-0. In serie A (debutto il 4 giugno 1995 in Reggiana-Foggia 1-1) conta 12 presenze, 4 delle quali nella corrente stagione. Nei due precedenti con Angelo Bonfrisco l'Empoli ha ottenuto una vittoria e un pareggio e non ha mai incassato reti.

Roberto Felici