Esonerato Gustinetti, arriva Silvio Baldini Un amico di Spalletti per uscire dalla crisi Corsi: «E' l'uomo giusto per farci reagire»


EMPOLI. Elio Gustinetti non è più l'allenatoredell'Empoli. E' stato esonerato ieri,nel tardo pomeriggio, ma la decisione delpresidente Corsi era ormai scontata giàdalla mattinata. Al suo posto è arrivato ilfavorito numero uno, come da noi annunciato,ovvero Silvio Baldini, 41 anni, diMassa. Anzi, sembra proprio che, se nonfosse stato possibile agganciare Baldini, ilpresidente avrebbe confermato la fiduciaall'allenatore assunto nel luglio scorso. InveceSilvio Baldini ha accettato, con grandeentusiasmo, e ha firmato l'accordo dopoaver risolto il contratto con il Brescia. Baldini, infatti, era statoesonerato in estate dalle rondinelle.Così, ieri mattina, dopoi primi contatti con Corsi eil ds Pino Vitale, è partito perBrescia. Ha sciolto il contrattoed è tornato a Empoli perfirmarne uno nuovo. Poi, insiemea Vitale, ha assistito alposticipo Pistoiese-Alzano. Baldini arriva con un annodi ritardo. Doveva essere l'erededel suo amico LucianoSpalletti. La trattativa, invece,saltò. Ma all'ex allenatoredi Massese, Carrarese, Chievoe Brescia, era rimasta lavoglia di lavorare con gli azzurri.Sembra infatti che duesettimane fa abbia rifiutatoun'offerta del Genoa peraspettare le decisioni di Corsi(i due si conoscono da tempoe si stimano). «Sono felice diessere a Empoli - dice il nuovotecnico - ma non vi dico altro,parleremo domani». Questamattina, infatti, Baldinisarà presentato ufficialmentealle 12, nel pomeriggio dirigeràil primo allenamento. Parla, invece, il presidenteCorsi, che spiega così la suadecisione. «Non ho - dice - appuntiparticolari da muoverea Gustinetti. Lo stimo cometecnico e come uomo, e sonoconvinto che si riscatterà. Peròho avvertito una situazionedi emotività negativa enon vedevo altra soluzione».Gustinetti, dunque, non erain grado di far reagire il gruppo,di scuoterlo, di passare sopraad ansie e paure. Cosa che dovrebbe riuscirea Silvio Baldini, consideratoun duro (oltre a essere amicodi Spalletti è un allievo di Orrico).«Conosco Silvio Baldinida diversi anni - continuaCorsi - e credo che abbia lequalità tecniche e umane pertirarci fuori da questa bruttasituazione, per farci superaretutte le paure. Inoltre è moltopreparato dal punto di vistatecnico-tattico e con il suo lavoropotrà far crescere ancorai nostri giovani». Una vera investitura, maanche una bella responsabilità:la palla passa a SilvioBaldini. In bocca al lupo.di David Biuzzi