Padule. Centro di ricerca Studio sulle rotte migratorie


LARCIANO. Il Centro diRicerca del Padule di Fucecchiocoordina _ in basead un importante protocollod'intesa firmato dalleProvince di Pistoia, Firenze,Lucca e Pisa, gli interventidi sistema previstinell'ambito del progetto«Lungo le Rotte Migratorie». Si tratta di un grandeprogetto, finanziato dallaRegione sul secondo PianoTriennale delle Aree Protette(circa 1,5 miliardi),che si pone l'obiettivo dicreare una rete fruitiva eorganizzativa di aree umidedella Toscana settentrionale. Sono coinvolte 7 aree, tutelatecome Riserve Naturalio Anpil, che vanno dallacosta fino alla piana fiorentina:Lame di Fuori diSan Rossore, Paduli diBientina e Fucecchio, Lagodi Sibolla, stagni dellaQuerciola di Quarrata e diSesto Fiorentino. In tutte queste zone umideverranno effettuati lavoridi manutenzione e ripristinoambientale, finalizzatianche ad una migliorefruizione da partedel pubblico, ma sono anchein programma attivitàdi ricerca e di promozionecomune. All'interno del progettoil Centro del Padule di Fucecchio,grazie anche all'esperienzamaturata nellagestione di un laboratoriodi educazione ambientaleormai affermato, si occupatra l'altro del coordinamentodegli operatori didatticiche operano nellevarie aree. Il gruppo di lavoro, guidatodalla collaboratricedel Centro dr.ssa Silvia Felicioni,sta elaborando percorsied itinerari comunied integrati, con lo scopodi creare pacchetti di offerteda immettere sul mercatodel turismo didattico enaturalistico. Per questo si prevede larealizzazione di materialididattici comuni, comeuna dispensa sulle areeumide rivolta agli insegnanti,4 poster sulla florae la fauna palustre, schededi lavoro sulle 120 speciepiù caratteristiche ed unamostra itinerante. Un particolare rilievoviene dato alla formazioneoperatori didattici, per iquali è stato organizzatoun corso di aggiornamentoche si terrà nei prossimimesi nei locali dei laboratorididattici di Castelmartini(Centro) e Bientina(Legambiente). Sono in programma benotto incontri, condotti daesperti, sui metodi edobiettivi dell'educazioneambientale, sul riconoscimentodell'avifauna, sugliinvertebrati, sulla gestionedella fauna ittica e sullenorme di tutela dellearee umide. Le lezioni in aula sonoaperte anche ad altri operatoridel settore (docenti,attivisti delle associazioniecc.) che possono richiedereil programma dell'iniziativaal Centro del Paduledi Fucecchio (telefono efax. 0573/84540, e-mail padulefucWcomune.pistoia.it).