Luci accese nel piazzale per i camperisti ma stranamente la sbarra era chiusa


MARINA. Finalmente, dopo anni ed anni, il Comune di Pisa ha pensato bene di sfruttare il gran piazzale antistante l'ex fabbrica Fiat a Marina di Pisa. Finalmente è stato ripulito, transennato e ben illuminato per ricevere durante il periodo estivo e probabilmente durante le festività, i camperisti con i loro mezzi. Però in questo contesto «idilliaco», casualmente venerdì scorso in tarda serata ho notato qualcosa di sorprendente che deve far riflettere: la sbarra all'entrata attrezzata in questione era abbassata ed incatenata. Quindi l'accesso alla piazza era impossibile per i mezzi da campeggio. Però stranamente l'area era illuminata a giorno da svariati fari di grossa potenza. Ora, non riesco a capire per quale assurdo motivo si deve lasciare fortemente illuminata una piazza che sicuramente non ospiterà (almeno nel giorno in questione) nessuno, visto che l'accesso alla stessa era sbarrato. E giusto garantire un minimo d'illuminamento anche durante l'inutilizzo della piazza da parte dei camperisti, ma così è un po' eccessivo. Sono felicissimo che finalmente si stia facendo qualcosa per migliorare la vita dei cittadini, ma sembra a me di andare da un estremo all'altro, con uno spreco d'energia e di risorse economiche non indifferenti Francesco Giari