Ds: «In viale Castracani va realizzato l'interramento della linea ferroviaria»


LUCCA. No al sottopasso in viale Castracani: la soluzionedeve essere l'interramento della ferrovia. E la posizionedei Ds, illustrata dal segretario Paolo Barsocchi: «Il temadella mobilità delle persone e delle merci è il più importanteche le amministrazioni devono risolvere. Senzavoler affermare che non siano necessari interventi sullaviabilità, non più rimandabili, è indispensabile dichiararecon forza che ci vuole una forte accelerazione in meritoalla modernizzazione del sistema ferroviario locale». A giudizio dei Ds occorreun patto con la Regione Toscanaperché si arrivi quantoprima a modernizzare e raddoppiarela linea Firenze-Viareggioe ammodernare la Aulla-Lucca-Pisa.«Un patto darealizzare anche attraversol'intervento finanziario di piùenti, delle Ferrovie, delle fondazionibancarie e dei privati- dice Barsocchi -. E necessariauna linea ferroviaria chepermetta di raggiungere Firenzein 30-40 minuti, solo cosìsi potrebbe avere uno spostamentodi traffico dallagomma alla rotaia. In questoquadro è giusto richiedere, comefa il comitato locale, larealizzazione del progetto dellasocietà francese Systra cheprevede l'abbassamento ditre metri e per circa 2,500km., nel tratto iniziale della lineaLucca-Aulla. I vantaggisarebbero evidenti: l'eliminazionedi 7-8 passaggi a livello,minor impatto ambientale eminori disagi per fare soprapassaggi,traffico più scorrevole,minore inquinamento emaggiore sicurezza. Questoprogetto determinerebbe lapossibilità di realizzare unametropolitana di superficie,attuando nuove fermate qualiad esempio quella nei pressidell'ospedale. Un servizioimportante per gli studenti,per i pendolari ma anche perchi deve recarsi in città cheporterebbe un sicuro vantaggioal congestionamento dellestrade. Mi sembra un progettosu cui vale la pena impegnarsiche cambierebbe radicalmentela vita agli abitanti.Un progetto su cui le istituzionipotrebbero unire i proprisforzi cercando in tutti i modipossibili di fare sinergia, dicontrattare con la Regione lerisorse e i metodi per realizzarlo,d'impegnare i nostriparlamentari europei a sostenerloin quella sede per trovareincentivi e finanziamenti».