E successo ieri a Navacchio ed è il secondo caso nel giro di pochi giorni nella zona Anziano derubato da finte impiegate Enel


NAVACCHIO. Disavventura per un anziano di San Lorenzo a Pagnatico che è stato derubato da due finte impiegate dell'Enel. E successo ieri mattina, in via Stradiola. Alla porta dell'abitazione di un pensionato si sono presentate due attraenti ragazze: una bionda e una mora. Le due hanno cominciato a parlare per attirare l'attenzione dell'anziano e nello stesso tempo per convincerlo che erano impiegate dell'Enel e che dovevano controllare il contatore della corrente elettrica. L'uomo le ha fatte entrare. Mentre una distraeva l'anziano, l'altra si è data da fare: si è messa alla ricerca di denaro e oro. Ottenuto quello che cercavano, le due hanno salutato il nonno e si sono dileguate. Poco dopo il pensionato si è accorto di essere stato derubato di alcune centinaia di migliaia di lire. Ha chiamato i carabinieri, ma delle ladre nessuna traccia. E già il secondo caso in pochi giorni di furti messi in atto da falsi esattori o impiegati Enel. Eppure l'Enel ribadisce che nessuna forma di riscossione viene effettuata al domicilio del cliente. I dipendenti Enel hanno un tesserino di riconoscimento.