Bigliazzi vuol dimenticare un anno di stop, Longo l'amarezza della retrocessione Una squadra unita dalla voglia di riscatto


LUCCA. Riscatto è la parolad'ordine. Vecchi e nuovi rossonerisono accomunati dallostesso spirito di riscossa. «Loscorso anno non ho avuto mododi mettermi in evidenzaperché venivo da un infortunioad una spalla - dice il portiereBigliazzi -. Ho fatto il secondoa Cosenza, ma non homai giocato. La Lucchese perme rappresenta una grandeoccasione per rilanciarsi».Chini, terzino, vuole confermarel'ottima stagione diMontevarchi: «Ci tengo particolarmentea fare bella figuranella società in cui sono cresciuto.Obiettivi? Non ce neponiamo, meglio vivere allagiornata». «Voglio far bene,dimostrare che posso essereancora utile alla Lucchese emagari giocare un po' di piùrispetto allo scorso anno - intervieneMontanari -. Nonfacciamo tabelle o programmi,al momento partiamo conl'intento di dare tutti il massimo.Se tutti saranno dispostia sacrificarsi i risultati arriveranno».Boscolo approda inrossonero dopo aver cambiatotre maglie in una stagione:a Treviso ha svolto il ritiro,poi è passato alla Ternana, agennaio è stato ceduto allaSpal. «Provengo da un'annatadifficile e voglio riscattarmi- dice il centrocampista -.L'organico attuale ha grandipotenzialità». Su Schiavon iltecnico punta particolarmente:«Il mio maggior difetto è lamancanza di continuità. Coni consigli dell'allenatore sonocerto di poter migliorare sottoquesto aspetto. Sono un costruttoredi gioco con spiccateattitudini offensive. La Lucchese?La squadra giusta permettermi in mostra». Dosi, attaccantein arrivo dal Fiorenzuola,ha una ricetta: «Chiparte in sordina, senza l'obbligodi dover vincere per forza,risulta avvantaggiato sugliavversari. Avete visto cosa èsuccesso ad Alzano e Pistoiese?Non ho paura di giocarein una piazza importante».Zanardo sarà una delle pedinedel pacchetto arretrato:«Ci sono grandi stimoli, vogliamotoglierci delle soddisfazioni.Sarà un anno di transizioneper noi, ma alla finepotrebbe essere davvero laLucchese la rivelazione delcampionato». Longo è uno deglielementi che non rientranonei piani della società: «Emio desiderio giocare in B emi auguro di trovare una sistemazione- sostiene il difensore-. Se questo non accadràresterò a Lucca dando il miocontributo alla causa. Sonopronto a ripartire con umitàed entusiasmo». (f.ta.)