Bologna-Marsiglia. Per la rissa squalificati 5 giocatori La stangata dell'Uefa


GINEVRA. Mano dura dell'Uefasu Bologna e OlympiqueMarsiglia per la rissascoppiata al Dall'Ara al terminedella seconda semifinaledi Coppa Uefa tra i rossoblùe i francesi. Questi hannoprevalso per 9-8 nel contodelle giornate di squalificheinflitte ai singoli giocatori:la Commissione Disciplinareinfatti ha fermato per 5turni Amedeo Mangone (Bologna)e Christophe Dugarry(Marsiglia), per quattro HamadaJambay (Marsiglia) etre a Giampiero Maini (Bologna).Quattro turni anche albolognese Giancarlo Marocchi,non per la rissa, ma perl'espulsione. L'Olympiqueha pagato a carissimo prezzola qualificazione strappataal Bologna: il 12 maggio aMosca i francesi dovrannofare a meno anche di Ravanelli,Galls e Luccin nella finaleUefa col Parma, perchèè scattata la squalifica per secondaammonizione. Per gli incidenti scoppiatial Dall'Ara a fine partita,l'Uefa ha punito il Bolognacon 150.000 franchi svizzeri(180 milioni di lire) di multa,e con 125.000 (150 milioni dilire) la societa' francese. Anchel'allenatore del Marsiglia,Rolland Courbis, dovràpagare una multa di 5.000franchi (6 milioni). La Disciplinare dell'Uefaper giudicare su Bologna-Marsigliasi è avvalsaanche delle immagini televisive.Il Bologna, intanto, nonè entrato nel merito della punizione.«Prendiamo atto dellasentenza - si è limitato a direun portavoce della società- ci riserviamo tutto il tempodisponibile, fino a domenicasera, per l' eventuale presentazionedi un ricorso».