Venezia stordito non entra in partita Doppio Delvecchio la Roma sorride


Roma Venezia 2 0 ROMA: Chimenti 5.5, Cafu 6, Aldair 6.5, Petruzzi sv (7' pt Zago 7), Candela 5, Tommasi 6.5, Di Biagio 6, Alenitchev 5.5 (34' st Di Francesco sv), Paulo Sergio 5.5 (34' st Gautieri sv), Delvecchio 7, Totti 7. (22 Campagnolo, 9 Bartelt, 20 Dal Moro, 23 Conti). All. Zeman. VENEZIA: Taibi 6, Carnasciali 5.5, Pavan 5, Luppi 6, Dal Canto 5.5, De Franceschi 6, Miceli 6, Iachini 7, Pedone 5 (14' st Valtolina 6), Maniero 5 (34' pt Buonocore 6.5), Schwoch 5.5 (41' st Marangon sv). (12 Bandieri, 8 Volpi, 19 Zironelli, 23 Brioschi). All. Novellino. ARBITRO: Treossi di Forlì 5.5. RETI: nel pt 1' e 14' Delvecchio. NOTE: recupero: 2' e 4'. Angoli: 6-4 per la Roma. Ammoniti: Carnasciali, Iachini e Aldair. Spettatori: 46.8881, incasso lire 1.421.587.000. ROMA - Due assist con il Chievo, due gol con il Venezia. Marco Delvecchio presenta il conto a Zeman e reclama il suo diritto alla prima maglia d'attacco sconfiggendo la concorrenza dell'amico-rivale Bartelt oltre all'ombra di Trezeguet, che potrebbe essere il regalo di Natale. L'ex interista stende il Venezia con una doppietta nel quarto d'ora iniziale: il primo gol è un omaggio di Pavan, il secondo deriva da un assist di Totti che dopo i rimbrotti del tecnico, sfodera una buona gara. La Roma nasconde il pallone per un tempo, poi tira un po' il fiato ma gestisce il gioco in maniera meno dissennata del passato. Il Venezia, finora autore di prove di rilievo, non riesce a entrare in partita e, stretto intorno all'eterno Iachini, deve subire il tasso tecnico avversario.