Oggi un convegno al Lorena nell'ambito di un progetto Fidapa Solidarietà per i malati di celiachia


GROSSETO - C'è un'iniziativa di solidarietà che la Fidapa, la federazione italiana donne arti, professioni e affari, sta promuovendo in questi giorni. E' un progetto pro-celiachia, cioè a favore di quelle persone che soffrondo di un'intolleranza al glutine, una sostanza proteica contenuta nel grano, nell'avena, nell'orzo, nella segale. Persone che possono essere colpite dalla malattia a qualsiasi età e che sono costrette a seguire una dieta. Il progetto, spiega la presidente della Fidapa, la dottoressa Simonetta Carnazza, consiste nella raccolta di fondi il cui ricavato sarà devoluto all'acquisto di uno strumento endoscopico più moderno e meno invasivo destinato al reparto di gastroeneterologia dell'ospedale di Grosseto. In questo ambito, ieri alla Badiola si è svolta la festa di fine estate, mentre sabato 10 ottobre, giornata conclusiva del progetto, ci sarà un concerto della corale «Puccini», con ingresso a offerta. Per tutta la giornata di oggi, intanto, si svolgerà all'hotel Lorena un corso di aggiornamento pratico su «Il morbo celiaco nei suoi molteplici aspetti», un corso diretto ai medici di medicina generale e ai pediatri della zona 4, organizzato dall'azienda Asl 9 con il patrocinio di Fidapa, Ordine dei medici, Ordine dei farmacisti, Associazione italiana celiachia. I lavori partono alle 9,30 con gli interventi del dottor Calabrò (Università di Firenze) e del dottor Barlocco (pediatria Grosseto). Seguirà la tavola rotonda con la partecipazione di esperti di varie discipline da Firenze, Siena e Grosseto, il cui apporto è necessario per comprendere tutte le implicazioni della celiachia. Nel pomeriggio spazio all'uso dei prodotti senza glutine, con le conclusioni del presidente regionale dell'associazione celiachia, Frosini.