A Grosseto Visti due giovani sulla goletta affondata


GROSSETO - L'affondamento della goletta Sacra Famiglia avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, mentre il veliero era ormeggiato alla banchina Toscana, nasconde un vero giallo. E' stato accertato che l'acqua è penetrata all'interno dello scafo da una presa di mare terminante in una valvola a ghigliottina che doveva trovarsi chiusa e che invece è stata trovata aperta. Infatti l'imbarcazione galleggia da ieri sera alle 23, nuovamente ormeggiata nel punto in cui si trovava prima di adagiarsi sul fondo e, dopo che quella valvola è stata chiusa, non ha fatto più una goccia d'acqua. Il proprietario che aveva messo il lucchetto all'osteriggio e si era recato a Lucca presso la sua residenza abituale ha dichiarato all'autorità marittima che la valvola era bloccata da anni, perché quella presa di mare non era utilizzata. Ma c'è un altro fatto che fa pendere la bilancia verso l' ipotesi del dolo. Testimoni assolutamente degni di fede hanno visto alle 22.30 sulla «Sacra Famiglia» un giovane e una ragazza e l'osteriggio aperto. Il proprietario non aveva autorizzato nessuno a salire a bordo: chi erano quei due giovani e perché si trovavano sull'imbarcazione?