La squadra nerazzurra a pieni giri Pisa, il motore va E il Prato cresce


TRE SU TRE, affondato anche lo Spezia. Dopo Borgosesia e Albinoleffe, il Pisa supera il primo grande scoglio della stagione, e lo fa in maniera brillante. Mantenendosi a punteggio pieno, restando incollato al primato (col Fiorenzuola), ma soprattutto mostrando di aver rodato definitivamente un gioco ordinato ed efficace. Nessun volo pindarico. La strada è troppo lunga. E alle spalle la coppia Prato-Biellese continua a macinare punti. Senza considerare la forza dell'Alessandria (prossimo avversario) e dello stesso Spezia. La partenza tuttavia promette bene. E la riscoperta di Paolo Andreotti dietro alla coppia offensiva Ricci e Muoio sembra aver dato anche in avanti l'assetto definitivo ad una squadra che già aveva il suo punto di forza nella robustezza difensiva. Terzo risultato utile consecutivo anche per il Prato. Che torna a vincere al Lungobisenzio e conferma la propria candidatura nella lotta al vertice. Ci ha pensato Schiavon a stendere la derelitta Pro Vercelli (ancora a zero), e a ridare ossigeno ad un reparto offensivo finora troppo sterile. Punticino di qualità per il Viareggio, che riesce a bloccare l'Alessandria sul secondo pari stagionale, mentre la sconfitta del Pontedera a Biella (3a consecutiva), rappresenta un segnale d'allarme da prendere al volo. Il tecnico Masi ha chiesto un rinforzo in attacco. Arriverà?

Giulio Corsi