Tagli al sostegno, appello di Nunes al ministero


PISA - «La decisione del ministero della pubblica istruzione, comunicata solo alla vigilia dell'apertura dell'anno scolastico, di tagliare oltre venti cattedre di sostegno agli alunni portatori di handicap - dice l'assessore provinciale Aurelio Pellegrini - rischia di avere gravi ripercussioni nel mondo della scuola. Necessità di bilancio e tagli alla spesa pubblica non possono gravare su coloro che invece avrebbero bisogno di interventi maggiori, la novità e le riforme devono essere anzitutto precedute dalle garanzie di un reale diritto allo studio per tutti». Facendosi interprete di tali esigenze, il presidente della Provincia di Pisa, Gino Nunes, interverrà presso il ministero della pubblica istruzione per chiedere che questa improvvisa decisione ai danni della scuola pisana venga rivista. Intanto, in un incontro precedentemente programmato per mercoledì prossimo, 22 settembre, l'assessore Pellegrini, alla luce di quanto avvenuto, discuterà con i comuni le iniziative da prendere. «Iniziative - dice l'assessore Pellegrini - che possono essere anche di carattere operativo, ma che non sostituiscono quelli che sono i compiti dello Stato e che soprattutto risultano di difficile attuazione in questo periodo dell'anno». «L'augurio a questo punto - conclude l'assessore Pellegrini - è che le operazioni in corso di svolgimento al provveditorato portino infine all'accoglimento di tutte le richieste avanzate dalle scuole».