Fiamma Tricolore candida la signora Benvenuti


PISA- «Vogliamo proseguire per la nostra strada, in difesa delle nostre idee e dei nostri valori, senza combinare accordi con nessuno». Con queste parole, si è presentata ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, Maria Paola Ayello, vedova di Luigi Benvenuti, candidata a sindaco di Pisa dalla lista Movimento Sociale Fiamma Tricolore. Gianni Rossi, che ha sostituito Benvenuti alla segreteria della sezione provinciale, ha voluto sottolineare, nell'occasione, l'importanza della scelta compiuta all'unanimità da tutto il direttivo. «La candidatura di Maria Paola- die Rossi- ha una doppia valenza, prima fra tutte il desiderio di dare continuità alla forte azione condotta fino all'ultimo giorno della sua vita, dal nostro Benvenuti, poi, candidando una donna vogliamo distruggere lo stereotipo del fascista maschilista che impropriamente ci viene affibbiato. E' nostra intenzione presentare al più presto - prosegue Rossi- una bozza di programma per la "Pisa Possibile" su cui noi tutti abbiamo lavorato da tempo. Pur consapevoli di avere poche chances, puntiamo dritti a portare un nostro rappresentante in consiglio comunale, che sarà il nostro capolista Francesco Niccolai, nipote del grande Beppe Niccolai, che vi assicuro, diverrà una sorta di difensore civico della città». Una città che secondo il comunicato distribuito da Fiamma Tricolore, dovrà tener conto dei «tren'anni di amministrazione progressista che hanno massacrato Pisa, imponendo alla città lo sviluppo zero, dopo aver sperperato fior di quattrini del contribuente...». Il documento tocca poi i vari punti dolenti: litorale, porto turistico, Cosmopolitan, mercato bisettimanale, traffico, l'approvvigionamento idrico, crisi degli alloggi, anziani, spazi sociali, immigrazione, nomadi, micro-criminalità, occupazione, impianti sportivi, aereoporto, Darsena Pisana, Smipar. Un comunicato che ha il sapore di un bollettino di guerra, dal quale, secondo Fiamma Tricolore, si dovrà porre rimedio al più presto, per una nuova Pisa che abbia il centro nella comunità locale, con amministratori che antepongano l'interesse comune alla propria appartenenza politica. Un impegno che Maria Paola Ayello Benvenuti, attualmente insegnante di sostegno presso la Media "Mazzini" e tre figli grandi, comunque da seguire, dichiara di voler portare avanti con estrema vigoria, pur conscia delle mille difficoltà, ma nella consapevolezza di fare qualcosa di giusto ed indispensabile, per l'intera comunità.

Doady Giugliano