COPPA ITALIA


ALBINOLEFFE-COMO 1-1 Albinoleffe: Guercilena, Biava, Pelati, Zanini (Mosa), Sonzogni, Mignani, Lecchi (Mirabile), Poloni, PBolis, Del Prato, Zubin, Maffioletti), all. Piantoni. Attenzione, questo Albinoleffe è davvero combattivo: sotto di un gol (rigore al 18') ha rinchiuso il Como (C1) nella sua area per tutta la partita, riuscendo a pareggiare al 48' della ripresa con un rigore di Del Prato, dopo due mezzi miracoli del portiere avversario Braglia. 300 gli spettatori. LECCO-CREMAPERGO 0-0 Cremapergo: Artich, Caselli, Tacconi, De Paola, Forlani, Altamura, Cochella (Berardi), Steffani, Aramboni (Giora), Simonetta (Pedretti), Lo Russo. Sll. Chierico. Molti giovani in campo, gara senza interessi di classifica e ritmo molto blando. 150 gli spettatori. BORGOSESIA-NOVARA 2-0 Borgosesia: Dan, Paganini, Panella, Dotti (Gambale), Zito, Paladin, Danini, Pini, Casu (Scienza), Misso, Siazzu (Simonelli), all. Domenicali. Novara: Perrone, Corti, Cervato, Morganti, Torchio, Consonni (Morlacchi), Liperoti, Guarnier, Petrone (Portale), Garofalo, Pravatà (Carbone). Ma non erano dei poveracci? Eppure i granata-verde del Borgosesia hanno liquidato facile facile il Novara (che in campionato aveva vinto e convinto col Pontedera). Misso (rigore al 7') e Zito poco prima del quarto d'ora hanno sancito il risultato, davanti a 100 spettatori. PRATO-PONTEDERA 1-1 Prato: Sarti, Vitiello, Lanzara, Piccioni, Argentesi, Mauro, Abate (Cavola dal 75'), Campolattano (Baronti dal 67'), Sicuranza, Schiavon, Cellini. All. Bracciali. Pontedera: Drago, Stringardi, Fiorentini, Bacci, Fanani, Angeli (Ciappi dal 90'), Lorenzini (Vigna dal 61'), Lapini, Bugiolacchi, Ardito, Carsetti. All. Masi. Davanti a 500 spettatori, il Pontedera guadagna contro gli azzurri un altro punto in classifica nel girone H e ne mantiene la testa. I granata vanno in vantaggio con Bugiolacchi al 19' della ripresa e vengono raggiunti su un contestato rigore dua minuti dopo. Al di là del gol, in grande evidenza ancora una volta il giovane Bugiolacchi. Tre cartellini rossi: Schiavon e Lanzara per il Prato e Lapini per il Pontedera. MANTOVA-TRENTO 1-1 Mantova: Simoni, Consoli, Faini (Benedetti), Lasagni, Lampugnani, Laureri, Nistri (Gabbriellini), Ghetti, Frutti, Avanzi, Intrabartolo. All. Magrin. Tutto su rigore e in zona Cesarini: il Mantova passa con Avanzi all'88', il Trento pareggia al 93'. Tre ex nerazzurri nel Mantova (Simoni, Lampugnani e Gabbriellini, che si è procurato il penalty dell'1-0), molti i cartellini: otto ammoniti e due espulsi. SASSUOLO-VIAREGGIO 1-2 Viareggio: Zahalka, Franzoni, Gazzoli, Menicucci (1' s.t. Greco), Macelloni, Alunni, Bellucci (17' s.t. Orsolini), Lippi, Mariniello, Reccolani, Somma (19' s.t. Florio). All: Pruzzo. Squadre largamente rimaneggiate: il Viareggio, sotto di un gol, ci crede più del Sassuolo e nella ripresa, dopo alcuni cambi azzeccati, raggiunge e fa sua (2-1) la gara. Il pari a metà della ripresa: su tiro dalla bandierina Torretta tocca di mani ed è rigore, trasformato da Mariniello. 4' il Viareggio passa in vantaggio. Un cross di Reccolani dalla destra viene splendidamente assistito di testa da Mariniello che appoggia per Florio che, anch'egli di testa, insacca a due passi da Pietropaolo. Bianconeri sul mercato: pronta la firma del centrocampista Rossano Casoni (Vis Pesaro). SANREMESE-CARRARESE 1-1 Sanremese: Bozzini, Bertolone, Luceri, Tibaldo, Baldisseri, Notari, Scanu (Lerda), Balducci (Calabria), Laghi, Grillo, Bifini. All. Cichero. Porfido porta in vantaggio la Carrarese a metà primo tempo, e nel recupero della prima frazione Calabria firma il pareggio. Sette gli ammoniti, e al triplice fischio finale i giocatori delle due squadre si salutano con una spettacolare mega rissa. Molto edificante. PRO VERCELLI-VARESE 3-1 Pro Vercelli: Teti, Garlini, Groppi, Dal Compare, Motta, Fogli, Beghetto (D'Agostino). Col (Barbieri), Fabbrini, Cavalieri, Righi, Testa, all. Motta. La Pro Vercelli, in vantaggio al 4' con Cavalieri su rigore e subito raggiunta sempre dal dischetto, sbaglia un altro penalty al 15' con Beghetto, ma nella ripresa va ancor a segno con Righi e lo stesso Beghetto. VOGHERA-PRO PATRIA 0-0 Voghera: Cortinovis, Trenche, Ricci, Frau, Angeloni, Giannascoli (Mozzini), Gai, Arienti (Dozio), Tinelli (Zirilli), Franchi, Riccadonna. all. Maselli. Pro Patria: Visentin, Dato, Tubaldo, Tiozzo, Dondo, Tagliaferri, Olivari (Zocchi), Calvio, Mezzini, Centi (Sciannimanico), Provenzano, all. Speggiorin. Un discreto pubblico (800 spettatori) per una gara che non regala reti. Il Voghera attacca (7 corner a 3) ma non concretizza. ALESSANDRIA-SARONNO 1-2 Alessandria: Lafuenti, Lizzani, Fornaciari, Biagianti (Gherardoi), Lelara, Scaglia, Ivaldi, Catelli, Romairone, De Martini (Camera), Greco, Ferlisi (Sannino), all. Muraro. L'Alessandria subisce due reti nella prima mezz'ora dalla nuova squadra di Gianluca Savoldi (titolare ma non a segno), e accorcia le distanze al 15' della ripresa con Lizzani. SPEZIA A RIPOSO Gli aquilotti di Filippi osservavano il loro turno di riposo: il tecnico ex nerazzurro rientrerà in panchina domenica prossima dopo una lunga squalifica. GIRONE H: LA CLASSIFICA Dopo quattro giornate, il Pontedera guida la graduatoria con 7 punti; segue il Siena con 6 punti, poi Pisa e Pistoiese 4, Prato 1. Prossima giornata il 23 settembre, mercoledì: Pistoiese-Pontedera e Siena-Pisa. In teoria il Pisa potrebbe anche finire al primo posto nel girone, vincendo a Siena con largo margine di gol e sperando in una vittoria della Pistoiese sul Pontedera. Infatti non vale la classifica avulsa ma la differenza reti, in seconda istanza il miglior attacco e in terza istanza il miglio attacco in trasferta. In realtà è molto difficile: troppi i risultati concomitanti in cui sperare, e non semplice la goleada sul campo del Siena, a sua volta interessato al primato.