La cronaca Il Pisa sempre in avanti


PISA - Il primo episodio degno di nota è al 5': Mobili ci prova da fuori area, ma la mira è sbagliata. Al 10' un brivido percorre la schiena dei tifosi nerazzurri: Verderame in uscita, forse in area, tocca Nicolini che cade. L'arbitro concede la punizione dal limite che viene battutta da Misso e Verderame è bravo a bloccare. Al 12' bella azione di Muoio che vede il suo tiro parato da Dan. Al 14' si fa vedere ancora il Borgosesia: Pini ci prova dal limite, ma la palla esce a lato. Al 20' Dal Bianco tira da 30 metri, ma senza fortuna. Al 26' un tiro di Muoio è ribattuto molto bene da Dan, c'è un errore di Dotti e la palla termina a Moro: la difesa piemontese riesce a salvarsi in angolo. Al 28' il Pisa passa: punizione di Mobili dalla sinistra ed in piena area svetta Niccolini che mette dentro. Davvero un bel modo per il giovane nerazzurro di festeggiare la fascia di capitano. I nerazzurri insistono ed al 32' Del Bianco serve Ricci che mette alto. Il raddoppio è nell'aria ed arriva al 37': bella azione sulla sinistra di Muoio che dal fondo crossa per Mobili bravo a far da torre per Ricci, che, sempre di testa, batte l'estremo difensore ospite. Ancora il Pisa in avanti: 38' bella azione di Moro che Dan riesce a ventare. Al 40' ancora un cross di Mobili per la testa di Ricci, ma stavolta la mira è sbagliata. Al 43' Muoio serve Ricci che mette a lato. La ripresa si apre ancora con il Pisa in avanti: al 7' Zazzetta va via in slalom e serve Ricci che, in giravolta, al volo, costringe Dan a mettere in angolo. E' il preludio al terzo gol che giunge all'11': Muoio resiste ad un fallo di Paganini arriva al limite dell'area e lascia partire un fendente imprendibile per il portiere del Borgosesia. I tifosi, giustamente, applaudono convinti. All'11' ancora Muoio è protagonista: stavolta il suo tiro è deviato in angolo dall'estremo difensore piemontese. Al 18' Del Bianco tocca una punizione a Femino che mette a lato. Al 22' bella azione di Zazzetta che mette in area: Muoio e Ricci non riescono a deviare. Al 24' l'Arena si infiamma ancora: stavolta, però, non è per un gol. Dalla Nord parte un coro a ricordare Claudio Barbieri recentemente scomparso e tutto lo stadio batte le mani per quasi un minuto. Al 38' c'è un bel tiro di Casu deviato dall'attento Verderame. Al 42' ancora un tentativo di Muoio che prova il pallonetto, ma Dan è bravo a non farsi sorprendere.

Fabrizio Del Pivo