Vicina alla conclusione la trattativa per il '78 Marco Pelliccia (Fermana) Pisa, ecco un altro giovane La società vuol tenersi Paolo Andreotti come attaccante Confermata da Empoli la possibilità di cedere Toni e Muoio


PISA - Weekend di attesa, ma non di riposo. Giovanni Botteghi si sta sentendo con le società che hanno giocatori a metà con il Pisa. E oggi o domani povrebbe arrivare un'altra firma. Pare ben avviata la trattativa per un altro 1978, che si giocherà con Alfredo Femiano la maglia numero sette: si chiama Marco Pelliccia, nato a Teramo 20 anni fa, 1.79 di altezza e militante da tre stagioni nella Fermana in C1. Quest'anno ha totalizzato sei presenze. Se è buono o no, lo verificheremo sul campo: non abbiamo l'ardire di sparare giudizi su ragazzi che onestamente non conosciamo, per cui ci fidiamo fino a prova contraria del fiuto di D'Arrigo. Nei giorni scorsi fra gli sportivi si è registrata qualche voce molto dubbiosa sulla reale volontà del Pisa di «stringere» per giocatori importanti, ma se il mister non ha espresso riserve vuol dire che è tranquillo e sicuro delle scelte fatte. Quanto ai «grandi», domani ci sono gli incontri decisivi e il direttore sportivo vuol arrivarci con le varie situazioni già abbastanza definite. Si vuole evitare, possibilmente, il ricorso alle buste. Sempre meglio per tutti e due, anche per una questione di rapporti, trovare intese amichevoli. E' il caso, positivo, della trattativa con l'Iperzola: Neri è sempre più vicino alla conferma in nerazzurro. Ed è anche il caso dell'accordo ormai fatto con il Genoa per Balducci, che torna ai liguri. I problemi non ancora risolti sono sempre quelli con l'Atalanta per Savoldi: tra oggi e domani Botteghi spera di trovare un punto d'incontro. Altrimenti sarà necessario depositare in Lega, entro le 19 di giovedì, la busta chiusa contente l'offerta per il riscatto (oppure un'offerta bassa per lasciare il giocatore agli altri). Con il Genoa si parlerà anche di Pagliarini. Che dovrebbe rientrare ai rossoblù, poi si vedrà. L'attaccante potrebbe rientrare anche tra gli obiettivi del Pisa, ma solo a certe condizioni di acquisto e di contratto. Non sarà comunque una discussione facile. Più che gli acquisti, in questi giorni tengono banco le conferme, sicure o molto probabili. Dopo Schiaffino, anche Paolo Andreotti è sulla strada per restare in nerazzurro. Il giocatore, tra l'altro ancora sotto contratto, è ritenuto in possesso di buone caratteristiche, che potrebbero tornare utili alla squadra sia se impiegato a centrocampo che come attaccante di sinistra nel tridente di D'Arrigo. Per il resto, Botteghi chiede di avere pazienza ancora per qualche giorno. In questa settimana sono state fatte offerte a diversi elementi interessanti e qualcosa, assicura, nei prossimi giorni andrà a buon fine. «Ci siamo mossi molto - spiega - e stiamo lottando per avere le risposte giuste. Abbiamo cercato giocatori che ci piacciono molto. Qualcuno è sotto contratto e dunque bisogna anche sentire la sua società. Altri sono svincolati, ma sono inseguiti anche da squadre di C1. Ma una cosa è sicura: abbiamo le idee chiare». Capitolo attaccante: il ds non si sbottona, ma ammette i contatti con l'Empoli. Il Pisa tenta l'accoppiata Toni-Muoio, ma prima deve aspettare che l'Empoli risolva con il Fiorenzuola la comproprietà di Toni. Più facile arrivare a Muoio, 24 anni, 20 gol nel Cnd con l'Aglianese e trascorsi in B con la Salernitana. Il ragazzo è ambizioso e spera di avere la possibilità di tornare nel calcio di un certo livello. Poi una piccola notizia certa, anche se è più una non-notizia: nel senso che nei discorsi tra Pisa ed Empoli non c'è più il nome di un altro attaccante, Bonfanti. In attesa di vedere se si sbloccano le questioni riguardanti Dolcetti o Zamuner, la società nerazzurra ha spostato il mirino dal centrocampista avanzato al difensore centrale. E' stato fatto un tentativo nei giorni scorsi per un difensore del girone C della C2, che però ha «sparato» alto: trattativa congelata e attenzione su altri nomi. Con il Genoa, infatti, si tornerà tra oggi e domani a parlare di Marcucci, ex Carrarese. Smentito infine qualsiasi interessamento per il 23enne Emanuele Daniele, difensore del Comprensorio Lamezia (Cnd), nel giro dell'Empoli. Antonio Scuglia Francesco Loi