Kabru, stella del Boccaccio, canterà Francia 1998 per la Tv iberica Da Bientina l'inno dei mondiali


BIENTINA - Abita a Bientina l'artista che «canterà» i mondiali di calcio per Tve, la televisione di stato spagnola. Lo stesso compito che è toccato a Claudio Baglioni per l'Italia. «Pappua», l'ultimo successo della cantante Kabru contraddistinguerà Francia 1998 per gli abitanti della penisola iberica. Kabru attualmente vive a Santa Colomba, nel comune di Bientina, ed è seguita sul piano manageriale dalla «Promoter company», che ha sede sul nostro territorio: il suo produttore è Pedro Pottier, direttore artistico della «Vipera», presso il centro Torretta White, e la sua casa discografica è la J&Q records, di cui è produttore esecutivo Roby Achilli, direttore del Boccaccio club. Proprio ieri Kabru è partita per la Spagna per essere ospite in televisione in concomitanza con l'inizio del Mundial. Karla Bruna Linhares, questo il vero nome di Kabru, è brasiliana e si è esibita in America prima di incontrare Pedro Pottier, che l'ha portata in Italia. Il suo «Tic Tic Tac» ha fatto ballare i giovani per tanti mesi in tutte le discoteche d'Italia e l'ha fatta conoscere al grande pubblico, specialmente quello spagnolo.