Il «Ferrucci» a Del Bino e Salvatori


GAVINANA - Grande successo per la quattordicesima edizione del premio nazionale di pittura extemporanea organizzato dall'associazione culturale «Francesco Ferrucci» presieduta da Dino Mucci. Ed è stato talmente difficile per la giuria decretare un vincitore fra i 24 partecipanti che il primo premio è stato assegnato ex aequo a due pittori della Valdinievole, Giacomo Del Bino di Monsummano e Claudia Salvatori di Montecatini. E diviso fra due artisti, questa volta locali, è stato anche il secondo premio. Si tratta di Maria Cancellieri di Pianosinatico e Tesi Bartolozzi di Le Piastre. E'andato invece fuori provincia il terzo riconoscimento che è stato assegnato a Pietro Giani di Rosignano Solvay in provincia di Livorno. La giuria del premio presieduta da Daniele Menicucci, critico d'arte e docente alla Normale di Pisa e alla Sorbonne di Parigi ha tributato delle segnalazioni speciali anche a Renzo Bastianelli, Giancarlo Cecchi, Marino Guerra, Leonardo Faggioli, Rosanna Giorgi, Rino Fuochi e Renzo Tommei. Quest'ultimo si era aggiudicato la passata edizione del premio di Gavinana. A Giancarlo Cecchi invece è andata la coppa offerta dal prefetto di Pistoia Francesco Giovannucci, che pur non potendo presenziare personalmente alla manifestazione ha voluto ugualmente farsi partecipe. Il premio che anima da numerosi anni il settembre gavinanese è stato organizzato sotto il patrocinio del Comune di San Marcello e dall'Apt. Fra i giurati il generale Enrico Borgenni, il pittore Luigi Gaiozzi, l'operatore artistico Lugi fedeli e la segretaria della «Ferrucci» Gilda Iozzelli Filippini. (l.n.)