La società carrarese ha perfezionato anche l'acquisto dell'attaccante Gianni Rossi Ecco Vitali, il direttore tecnico L'ex allenatore del Palermo collaborerà direttamente con il presidente azzurro


CARRARA - Una giornata decisiva, quella di ieri, per il mercato azzurro: la Carrarese ha messo a segno due mosse doc, ingaggiando l'attaccante Gianni Rossi e, come direttore e consulente tecnico della squadra, Giampiero Vitali. La settimana azzurra, alla vigilia dell'inzio della preparazione al campionato, si chiude con il bòtto e a questo punto mister Braglia potrà cominciare a lavorare con una squadra quasi al completo (manca solo un altro centrocampista e potrebbe arrivare la prossima settimana Matteo Rossi). L'attacco è stato rafforzato con l'arrivo in azzurro di Gianni Rossi, 31 anni, carrarese anche se nato a Genova, che ha siglato l'accordo con gli azzurri per un anno. Lo scorso campionato ha militato nella Ternana dove ha collezionato 32 presenze segnando in tutto, tra campionato e Coppa, 5 gol. Quello di Rossi è un importante ritorno a Carrara: l'attaccante infatti è cresciuto nelle giovanili della Carrarese ma poi ha trascorso tutta la carriera lontano dalla sua città, partendo dal Ceparana (con Luciano Maracci, attuale allenatore del San Marco) fino ad Alessandria, Ospitaletto, Suzzara, Ravenna, Fiorenzuola (dove ha vinto il campionato di C2 nel '92-'93) e ancora Como e Alessandria. «Sono contento perchè torno a casa e in un campionato importante come quello della C1 - dice Rossi - erano già due o tre anni che c'era questa possibilità ma poi non andava mai in porto e quasi non ci speravo più. Ma adesso è arrivata questa grande opportunità, spero di fare bene e di onorare la maglia della mia città». E' atteso a Carrara per domani, in occasione della presentazione ufficiale della squadra (allo stadio dei Marmi alle ore 10,30) anche Giampiero Vitali, 57 anni, dei quali ventiquattro vissuti come allenatore. Milanese di origini ma toscano d'adozione, abita a Poveromo da 27 anni. Vitali ha un curriculum lunghissimo: ha giocato nella Massese per otto anni, dal 1969 al '76, e ha guidato squadre importanti, dalla Lucchese all'Empoli con cui ha vinto un campionato, dalla C1 alla B nel 1983. Lo scorso anno è stato consulente tecnico, per le ultime giornate di campionato, del Palermo: «Il mio ruolo sarà quello di direttore e consulente tecnico, a stretto contatto con il presidente - spiega Vitali - Dovrò avere naso per riconoscere i grandi potenziali della squadra, prevedere già durante il campionato chi potrà andare via e con chi sarà sostituito e inoltre coordinare l'attività degli osservatori. Conosco già la Carrarese, ho seguito alcuni allenamenti a Luni e tutte le partite di Coppa Italia lo scorso anno. Il mio ruolo, ci tengo a precisarlo, non prevede nel modo più assoluto alcuna interferenza con l'attività di mister Braglia: io ho fatto l'allenatore per 24 anni e ho deciso di intraprendere un'attività diversa, che non ha nulla a che fare con la panchina». Infatti mister Piero Braglia commenta così l'arrivo di Vitali: «E' una cosa che riguarda la società, comunque mi fa piacere perchè Vitali è una persona che da una vita è nel mondo del calcio».

Alessandra Vivoli