Dopo l'amarezza dei playoff si preparano i piani per il futuro L'Aglianese pensa a rifondarsi


AGLIANA - Il dopo Pietrasanta non aggiunge niente a questo finale di stagione neroverde. L'Aglianese è risultata sconfitta, anche se meno vistosamente, come nelle ultime giornate. Un play off in definitiva tutto da dimenticare, con un solo punto raccolto in cinque incontri. Claudio Sermi, al quale è toccato l'onere della guida nelle ultime due uscite, ed al quale è stata affidata in pratica una squadra juniores, non può che essere rammaricato. «Peccato - dice - potevamo anche ottenere un risultato positivo, ma non ci siamo riusciti. Mi dispiace soprattutto per i ragazzi». Archiviata comunque anche questa annata, all'Aglianese del futuro non resta altro che tentare di fare meglio la prossima. Per questo, anche se mancherà l'apporto diretto di Fabio Nesti (passato al meno impegnativo ruolo di sponsor), i dirigenti, a partire da Luigi Pacini, per passare al diesse Ragghianti ed al nuovo tecnico Masi, sono tutti impegnati nel calcio mercarto. Nulla si sa, salvo i confermati: Virdò, Gneri e Muoio sono i più sicuri. Anche Carboni (ha un impegno biennale) e Bastogi erano tra questi, ma nelle ultime ore si sono allontanati. Il primo pare in partenza verso la Sangiovannese ed il secondo ha contatti con la Vaianese. Scarpato era un altro al quale era stata garantita la conferma, ma anche con lui i rapporti si sono raggelati. In definitiva ai 3 o 4 che restano devono aggiungersi almeno 13/14 nuovi arrivi. Di questi, 7 o 8 esperti (tutta la difesa, almeno 2 centrocampisti e 1 punta) più 4 o 5 giovani. Marco Masi dovrebbe dunque impostare il nuovo organico con una zona «un po' coperta», come dice lui: «Si, sarà un 4-4-2 la cui difesa potrà giocare in linea oppure con il libero, asseconda di chi riusciremo ad ingaggiare». Poi aggiunge: «Dopo la difesa il reparto da sistemare è il centrocampo. Qui vorrei due «78» all'altezza (uno è Virdò) da affiancare a Gneri e ad altri due più esperti. In attacco, infine, mi occorre almeno una punta da aggiungere a Muoio». (r.a.)