L'Aglianese ha scelto Masi Ieri la firma: «Vengo con grande entusiasmo»


AGLIANA - Ieri sera si è risolta la questione allenatore. I dirigenti dell'Aglianese, con il presidente Pacini in testa, hanno passato la serata nel tentativo di convimcere Marco Masi, e ce l'hanno fatta. Sarà dunque il tecnico pisano, che fino alla stagione in corso ha allenato la squadra Primavera della Lucchese, a guidare i neroverdi nel tentativo di scalata alla C2. Marco Masi inizia in pratica la sua carriera di allenatore da Agliana, anche se sono già sei anni che lavora con formazioni giovanili di società professionistiche. Ha infatti iniziato la carriera di tecnico alla corte di Romeo Anconetani ed ha poi proseguito, gli ultimi due anni, conducendo la formazione Primavera della Lucchese. I suoi successi, più che guardando la classifica, vanno considerati contando i giocatori che è riuscito ad inserire nella rosa della prima squadra (Vannucchi, Guzzo, ecc.), tutti elementi entrati ormai in pianta stabile tra i titolari di un campionato difficile come quello di serie B. Anche per il prossimo anno la Lucchese avrebbe voluto tenerlo nello staff tecnico, ma lui ha preferito tentare la carta Aglianese. «Un tentativo - ci aveva detto l'altra sera - che prima o poi avevo già in mente di fare. Cosa posso assicurare? Entusiasmo ed esperienza. L'entusiasmo di uno che ha voglia di crescere e la mia esperienza come calciatore». Come calciatore ha avuto una lunga carriera che è iniziata nel Torino, poi proseguita con Pistoiese (in serie B), Napoli, Pisa, Catanzaro e Piacenza. Piena soddisfazione anche da parte della società. Il presidente Pacini dopo aver concluso l'affare era al settimo cielo: «Era un mio pallino anche nelle passate stagioni, ora l'abbiamo convinto e siamo molto felici che lui abbia accettato. E' un ragazzo serio, nel quale riponiamo molte speranze». (r.a)