Carlo Verdone: "Io, Mattarella e il telefono perduto in taxi"

video Un libro fotografico, UnoDieciCento Verdone, pubblicato dal Banco BPM, ma dal prossimo anno anche in libreria, per festeggiare tanti anni di lavoro. Dal primo spettacolo importante, nel '77, quando la mamma lo spinse sul palco "con un calcio nel sedere" fino ai prossimi progetti, una serie tv e un film corale a trent'anni da 'Compagni di scuola". Questa settimana è stato anche nominato Grande Ufficiale della Repubblica ma al riconoscimento è seguito un pomeriggio surreale, merito di un soggetto da film. L'intervista di Chiara Ugolini, riprese di Valeria Lombardo e Francis D'Costa montaggio di Mariagrazia Morrone

Volontaria rapita in Kenya, responsabile Onlus: "Le avevamo detto di non andare a Chakama"

video "Silvia è una ragazza ingenua, alla prima esperienza, noi le abbiamo detto 'stai attena perché sei in Africa'. E quando un mese fa è tornata in Kenya le ho detto di non andare a Chakama, perché è un posto pericoloso, ma lei mi ha risposto che lì erano tutti suoi amici", racconta Davide Ciarrapica, fondatore della Onlus Orphan's Dream, con cui Silvia Romano - la cooperante di 23 anni rapita - ha fatto un'esperienza di un mese di volontariato lo scorso agosto nell'orfanotrofio di Likoni. "Il capo della polizia kenyota mi ha detto che è stata un'operazione mirata e che sicuramnete tra qualche giorno arriverà una richiesta di riscatto allo Stato italiano". Intervista di Antonio Iovane - Radio Capital

Violenza sulle donne, al via la campagna "Non è normale che sia normale" Carfagna: "Già tante adesioni, chiunque può contribuire"

video "Il contributo generoso di decine di donne e uomini del mondo dello spettacolo, della cultura, della moda, dello sport, dell'università, dell'informazione e della politica seguitissimi sui canali social, ha fatto sì che la campagna contro la violenza sulle donne #nonènormalechesianormale, lanciata oggi sul web dalla Camera dei deputati, raggiungesse in poche ore milioni di cittadine e cittadini. Il messaggio viaggia grazie all'autorevolezza dei grandi media, ma anche nei nuovi canali di comunicazione che coinvolgono chi, talvolta, non segue i giornali, i tg, le radio".Così Mara Carfagna, vice presidente della Camera, presentando dalla Sala della Lupa di Montecitorio la campagna "Non è normale che sia normale" per la Giornata dell’Onu contro la violenza sulle donne."Chiediamo a tutti di unirsi all'onda e di diffondere il messaggio. Chiunque può contribuire coinvolgendo amici e conoscenti sulle piattaforme social e sul web. Non basta più discutere tra addetti ai lavori, oggi bisogna aprirsi, sfruttare in maniera positiva le potenzialità della rete perché se ne parli in famiglia e nei luoghi di lavoro. Si tratta di un tema drammaticamente diffuso e vicino a tutti noi", conclude.Nel video presentato oggi, i messaggi di Fiorello, Barbara D’Urso, Alessandro Borghi, Annamaria Bernardini De Pace, Andrea Delogu, Maria Grazia Cucinotta, Vincenzo Salemme, Paola Turci, Anna Falchi, Bruno Barbieri, Noemi, Bianca Balti, Alessandro Roia, Francesco Montanari, Claudia Gerini. Video: Mara Carfagna

Mauro Corona a Berlinguer: "Psicofarmaci con alcol mi hanno fatto bene". Anzaldi (Pd): ''Presenterò interrogazione''

video "Ho preso psicofarmaci con birra e vino e, guarda caso, sono aumentati di potere e mi hanno fatto bene" dice Mauro Corona, ospite di Bianca Berlinguer a 'Cartabianca', su Raitre. La conduttrice controbatte: "Le hanno fatto bene? Lo dice lei, diciamo a tutti che fanno malissimo e non vanno mai assunti con l'alcol". L'episodio, andato in onda il 20 novembre, viene stigmatizzato da Michele Anzaldi, deputato del Partito democratico e segretario della Commissione di vigilanza Rai, che parla di un "imbarazzante episodio di disinformazione". E annunciando che presenterà un'interrogazione parlamentare a riguardo, sui profili social scrive: "Perché i cittadini devono pagare il canone per un servizio del genere? Possibile che non ci sia nessun controllo, nessuna verifica sulle notizie che vengono diffuse da quella che dovrebbe essere la principale trasmissione di informazione di Rai3, che va in prima serata? C'è da rimanere allibiti". Video Twitter/Rai

Ue boccia manovra italiana, Giannini: "Primo caso di bancarotta fraudolenta di una nazione"

video "E' arrivata la lettera della Ue? Ora aspettiamo quella di Babbo Natale", Salvini commenta così la bocciatura della Commissione Ue della manovra economica italiana. Può sembrare sarcasmo, ma in realtà la preoccupazione cresce all'interno del governo. La procedura per infrazione per debito pubblico eccessivo avrà tempi lunghi e si aspetta la vittoria dei partiti sovranisti alle prossime elezioni europee, ma il vero rischio sono gli investitori internazionali che si stanno allontanando dai titoli tricolori. Dichiarare guerra alla Ue solo per vincere la scommessa della vittoria dell'onda populista sarebbe un errore politico imperdonabile, la bancarotta fraudolente di un'intera nazione "Punto Massimo", il commento di Massimo Giannini su Radio Capital tutti i giorni alle 10.20, 13.20 e 17.20