Usa, di corsa in salita sul trampolino da sci: la scalata più ripida e faticosa al mondo

video Per la prima volta dal 1994, Copper Peak, il trampolino per il salto con gli sci a Ironwood, nel Michigan, ha ospitato la prima edizione statunitense della Red Bull 400, la corsa in salita - alta 543 metri - più ripida al mondo. L'obiettivo della competizione è quello di arrivare in cima nel più breve tempo possibile. Il percorso mette a dura prova la tenuta fisica dei partecipanti, molti dei quali non riescono a raggiungere la vetta. La gara è stata vinta dall'americano Ian Torchia, con il tempo di 4m 47.5s per quanto riguarda la categoria maschile, mentre per quella femminile il titolo è andato alla statunitense Anna Mooi, che è arrivata in cima in 7m 15.3s. In Italia la gara si è svolta a Predazzo, in Val di Fiemme Video Red Bull

Da Vienna a Nizza solo con gli sci: le spettacolari immagini dell'impresa

video Si è conclusa la 'Der Lange Wag', una traversata delle Alpi con gli sci sponsorizzata dalla Red Bull. L'impresa è iniziata a Raichenau an der Rax, Austria, e si è conclusa in Francia, a Nizza, in soli 36 giorni. I numeri sono incredibili: in cinque settimane gli atleti hanno camminato e sciato per 375 ore, percorso una distanza totale di 1721 km con un dislivello cumulativo di 89.644 metri. Sono arrivati in cinque, ma alla partenza gli atleti erano sette: in due, tra cui l'alpinista italiana Tamara Lunger, non ce l'hanno fatta a terminare la spedizione. La traversata ha ripercorso le orme di uno storico team austriaco che nel 1971 aveva completato lo stesso itinerario. Gli atleti hanno scelto le rotte più impegnative, non le più dirette, per attenersi fedelmente all'impresa di quasi mezzo secolo fa. In media ogni giorno gli alpinisti hanno macinato 47,8 km con un dislivello medio di 2490 metri. Raggiunte anche alcune tra le vette più impegnative delle Alpi, tra cui il Grossglockner (3.798 m) e la Punta Dufour (4.634 m). a cura di Felice Florio Video: Red Bull

Uno studio in riva al mare per Samuel e Mannarino: così nasce una canzone a due voci

video Samuel e Mannarino stregati dal mare siciliano. Ecco in esclusiva il trailer del video "Ultrapharum", frutto dell'inedita collaborazione tra il torinese Samuel, frontman dei Subsonica, ed il cantautore romano Alessandro Mannarino. Per trovare la giusta ispirazione e poi scrivere il brano e realizzare la clip (entrambi da oggi su tutte le piattaforme) i due artisti hanno volutamente scelto la Sicilia. A folgorarli è stato il suggestivo scenario naturale offerto dalla costa di Castellammare del Golfo e lì hanno coinvolto comparse e artisti del luogo, tra cui la cantante Benedetta Di Pasquale ed un coro di immigrati senegalesi, mentre il supporto tecnico è stato assicurato dal Red Bull Studio Mobile. «Poter scrivere una canzone di fronte al mare è un sogno che si avvera - dice Samuel - E' come stare in uno studio fisso ma la differenza fondamentale è che quando ne esci fuori ti ritrovi davanti ad uno scenario spettacolare che hai scelto proprio tu». La canzone, scritta a quattro mani, è un ponte tra i differenti universi sonori dei due artisti che hanno cercato di trasferire nel pezzo le vibrazioni del posto che li ha accolti, a partire proprio dal titolo. «"Ultra Pharum", cioè oltre il faro - spiega Mannarino - è il nome antico dell'Isola, utilizzato durante il Regno delle Due Sicilie, e riflette magnificamente le storie di migranti, viaggiatori e diversità che ci hanno ispirato il testo del brano».

Goggia, Paris e la discesa libera targata Red Bull

video Prima una corsetta sulla neve, poi si inforcano gli sci e infine giù a uovo, in gruppo, fino alla fine della discesa. Grazie alla gara della RedBull, un format tutto nuovo, si divertono anche i campioni dello sci Sofia Goggia e Dominik Paris. L'appuntamento, per centinaia di amanti della neve, è il 31 marzo alle 13.30 a Cortina d'Ampezzo con la campionessa olimpica di PyeongChang. Il 7 aprile seconda tappa in Val d'Ultimo con il campione di sci alpino. L'unica regola è divertirsi e mantenere il proprio stile fino al traguardo

Samuel e Mannarino, dietro le quinte del nuovo videoclip in Sicilia

video Samuel e Mannarino stregati dal mare siciliano. Ecco in anteprima il trailer del video "Ultrapharum", frutto dell'inedita collaborazione tra il torinese Samuel, frontman dei Subsonica, ed il cantautore romano Alessandro Mannarino. Per trovare la giusta ispirazione e poi scrivere il brano e realizzare la clip (che uscirà su tutte le piattaforme il prossimo 12 marzo) i due artisti hanno scelto la Sicilia, terra di scambio tra etnie diverse e complesse stratificazioni culturali. A folgorarli è stato il suggestivo scenario naturale offerto dalla costa di Castellammare del Golfo e lì hanno coinvolto comparse e artisti del luogo, tra cui la cantante Benedetta Di Pasquale ed un coro di immigrati senegalesi, mentre il supporto tecnico è stato assicurato dal Red Bull Studio Mobile. «Poter scrivere una canzone di fronte al mare è un sogno che si avvera - dice Samuel - E' come stare in uno studio fisso ma la differenza fondamentale è che quando ne esci fuori ti ritrovi davanti ad uno scenario spettacolare che hai scelto proprio tu».«"Ultra Pharum", cioè oltre il faro - spiega Mannarino - è il nome antico dell'Isola, utilizzato durante il Regno delle Due Sicilie, e riflette magnificamente le storie di migranti, viaggiatori e diversità che ci hanno ispirato il testo del brano». Gigi Razete