Malagò: "Io inopportuno su dimissioni Tavecchio? Mi sembra di esser stato educatissimo"

video Così il presidente del Coni Giovanni Malagò a margine di un incontro al Ministero della Salute risponde alle affermazioni del presidente dell’assoallenatori Renzo Ulivieri. Quest'ultimo aveva infatti contestato la decisione del Coni di esonerare Ventura definendo 'inopportune' le esternaizoni di Malagò. "Io mi sarei dimesso - ha detto Malagò - andando in consiglio federale e se mi avessero dato la fiducia avrei continuato. Ho espresso una mia opinione, vedremo il consiglio federale di lunedì". video di Livia Crisafi

no titolo

article Trieste non è più solo la città più anziana d’Italia, è la città dove vivono gli anziani più felici d’Italia. Sono gaudenti e buontemponi, e lo sono grazie anche a qualche vizietto di troppo. Non...

Vaccini, Lorenzin: ''Regione Veneto rifletta, già sbagliò in passato con Stamina''

video A margine di un incontro svoltosi al Ministero della Salute, la ministra Beatrice Lorenzin ha commentato il ricorso sull'obbligo di vaccinazione che il presidente della regione Veneto Luca Zaia vuole presentare alla Consulta. "Il Veneto ha più bisogno di altre regioni di questo decreto. Quando si parla di immunizzazione di massa non possiamo avere una provincia scoperta e l'altra no. Già in passato sbagliò facendo una battaglia su Stamina per sostenere il metodo Vannoni". - H24, immagini di Giuseppe Fiasconaro, montaggio Valerio Argenio

Vaccini e papilloma virus, genitori italiani ancora esitanti

video Da un'indagine promossa dal Censis, risulta che tra i genitori italiani c'è un livello di conoscenza sul Papillomavirus e sulla vaccinazione anti-HPV non ancora del tutto adeguato. L'85,1% dei genitori afferma di sapere cosa sia il Papillomavirus, ma tra i papà la quota si abbassa al 75,9%. L'87,4% dei genitori (e quasi la totalità delle donne: il 91,6%) associa correttamente l'HPV al tumore al collo dell'utero, ma è molto inferiore la percentuale di chi sa che può essere responsabile di altri tumori che riguardano anche l'uomo (47,2%), mentre il 36,6% dei genitori è convinto che si tratti di un virus che colpisce esclusivamente le donne. L'aspetto che preoccupa le istituzioni ed in particolare modo il Ministero della Salute, riguarda la fascia di genitori esitanti nell'affidarsi alla vaccinazione.
di Martina Martelloni