In mare con l'Amerigo Vespucci

video La nave scuola Amerigo Vespucci, l'unità più anziana in servizio nella Marina Militare, ha mollato gli ormeggi dal Molo dei Bersaglieri ieri pomeriggio per un giro nel golfo triestino. Il nostro Simone Modugno è salito a bordo per raccontare anche il suo equipaggio, composto da 264 militari, di cui 15 ufficiali, 30 sottufficiali, 34 sergenti e 185 sottocapi e comuni, suddiviso nei Servizi Operazioni, Marinaresco, Dettaglio/Armi, Genio Navale/Elettrico, Amministrativo/Logistico e Sanitario. Musica: "Kalinifta", Agrakal GUARDA LE FOTO

A bordo di nave Vespucci: volti, mani e dettagli al largo di Trieste

photo

Nave Vespucci, a Trieste per la Barcolana 50, la conosciamo ormai tutti: profilo imponente, una selva di sartie e stralli, l'inconfondibile ed elegante fiancata bianconera. Ma com'è la vita di bordo? E chi sono i giovani uomini e donne della Marina Militare che permettono al vascello più bello del mondo di navigare? Ecco un'originale fotogalleria realizzata mischiandosi ai marinai dal nostro Andrea Lasorte: volti, mani, dettagli minimi e momenti unici in cui l'equipaggio non avverte più la "pressione" dell'obiettivo e vive la sua intensa quotidianità fatta di manovre e di comandi dati ed eseguiti. QUI TUTTO SULLA BARCOLANA 50 GUARDA IL VIDEO

Barcolana 50, a Trieste arriva nave Vespucci

video Nella videosintesi di Andrea Lasorte, la manovra di attracco di nave Amerigo Vespucci a Trieste in onore della cinquantesima edizione della Barcolana. La nave scuola della Marina Militare sarà visitabile fino a domenica 14 ottobre, con il seguente orario: martedì 9 ottobre dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30; mercoledì 10 ottobre dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19; domenica 14 ottobre: dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. Vespucci lascerà trieste lunedì 15 ottobre. TUTTE LE NOTIZIE SU BARCOLANA 50

L'Amerigo Vespucci è tornata a Trieste per una settimana di Barcolana

photo

Ha attraccato questa mattina presto, verso le 8, sotto un cielo grigio che però è stato improvvisamente trafitto da un raggio di sole: l'Amerigo Vespucci è tornata a Trieste per un'intensa settimana di Barcolana e rimarrà attraccata fino al 15 ottobre. Gli appuntamenti a bordo sono tanti e la nave potrà essere visitata in alcune giornate. Foto di Massimo Silvano

S'incomincia venerdì 12 ottobre con la presentazione della manifestazione “Vienna sul lago”, grande evento di solidarietà e cultura. L'evento si articola in diverse attività quali conferenze, concerti promozionali e benefici e visite a luoghi culturali, terminando in una originale serata di gala presso la “Venaria Real” e alla quale partecipano i giovani Allievi dell'Accademia Navale. Seguirà la presentazione del calendario della Marina Militare 2019 (edito dalla Rodorigo Editore) dal titolo “Palombari ed Incursori nella Marina”, che mostra immagini eccezionali e uniche scattate dal fotografo Massimo Sestini. Sempre il 12 ottobre l’Università degli Studi di Trieste e l’Associazione Elettrotecnica Italiana, sezione Friuli Venezia Giulia, svolgeranno un workshop sul tema “Navigare dal Blue al Green – studio e tecnologia per una navigazione sostenibile”, mentre l’ammiraglio Romano Sauro, nipote della medaglia d’oro al valor militare Nazario Sauro, presenterà il progetto “Sauro 100 – un viaggio in barca a vela e 100 porti per 100 anni di storia”. Ma sarà lo sport velico a far da padrone negli appuntamenti che scandiranno la settimana di sosta della nave a Trieste con l’uscita in mare il giorno 11 a bordo del Vespucci con gli atleti e le promesse del settore giovanile, insieme ai volontari della società velica di Barcola e Grignano e la presentazione della Settimana Velica Internazionale 2019 organizzata dall’Accademia Navale e Città di Livorno, prevista nella mattina del 13 ottobre, alla quale parteciperà l'ammiraglio Pierpaolo Ribuffo comandante dell'Accademia Navale. 

Gli orari per visitarla: 

Oggi: dalle 15.00 alle 19.00, martedì 9 ottobre: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30, mercoledì 10 ottobre: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00, domenica 14 ottobre: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00

Marina Militare, le immagini inedite del relitto della Corazzata Roma affondata 75 anni fa

video Era il 9 settembre 1943 quando la nave da battaglia della Corazzata Roma venne affondata da un aereo tedesco a nord della Sardegna, a circa 16 miglia dalla costa del Golfo dell’Asinara. Sono passati 75 anni e, come ogni anno, la Marina Militare celebra a Brindisi (presso il Monumento al Marinaio d’Italia) e a Porto Torres (a terra e in mare in vicinanza del punto d’affondamento) la “Giornata della Memoria dei Marinai Scomparsi in Mare”, in ricordo del sacrificio di quei marinai, militari e civili, che hanno perso la vita. Quest'anno lo ha fatto conducendo, durante i mesi di luglio ed agosto, attività di ricerca per rilocalizzare il relitto dell’unità Ammiraglia della Regia Marina. Lo scafo era già stato individuato nel 2012 dopo decenni di ricerche a oltre 1.200 metri di profondità. Grazie alla tecnologia utilizzata dal cacciamine Vieste della Marina Militare, sono stati trovati alcuni pezzi del relitto, capovolti, all’interno del profondo canyon di Castelsardo. Queste le immagini girate durante le operazioni di ricerca che sono testimonianza di memoria storica per ricordare 1.393 uomini che hanno sacrificato la propria vita per il nostro Paese  video Marina Militare