Luglio: la Grecia dice no all’Europa

article Mercoledì 1 L'arrivo dei profughi in Fvg porta le autorità a considerare l'ipotesi di un centro d'accoglienza a Muggia. Dopo settimane di dibattito, verranno scelte altre destinazioni. Giovedì 2 Riapre il supermercato delle Torri dopo il crac di Coop Operaie. Il marchio stavolta è Coop Nordest. U...

Atene chiede tempo Doccia fredda dalla Germania

Ottima seduta in Piazza Affari per Telecom: il titolo, il migliore tra quelli a maggior capitalizzazione, è cresciuto del 5,1% dopo che Blackrock è salito al 6% tra azioni e prestito convertendo. Tra gli operatori c'è attesa per l'aggiornamento del piano industriale, che sarà sul tavolo Cd

Atene chiede tempo Doccia fredda dalla Germania

Ottima seduta in Piazza Affari per Telecom: il titolo, il migliore tra quelli a maggior capitalizzazione, è cresciuto del 5,1% dopo che Blackrock è salito al 6% tra azioni e prestito convertendo. Tra gli operatori c'è attesa per l'aggiornamento del piano industriale, che sarà sul tavolo Cd

S&P; declassa la Grecia tensione con Bruxelles

di Andrea Di Stefano wROMA Una settimana all’insegna dell’altissima tensione per il braccio di ferro sulla Grecia. Ieri sera è arrivato l’ennesimo siluro per Atene: l’agenzia Standard & Poor’s ha tagliato il rating del debito sovrano di Atene da B a B- con una previsione negativa. Il ratin

S&P; declassa la Grecia tensione con Bruxelles

di Andrea Di Stefano wROMA Una settimana all’insegna dell’altissima tensione per il braccio di ferro sulla Grecia. Ieri sera è arrivato l’ennesimo siluro per Atene: l’agenzia Standard & Poor’s ha tagliato il rating del debito sovrano di Atene da B a B- con una previsione negativa. Il ratin

Grecia in piazza contro Merkel e Bce

di Angelo Di Marino wROMA I greci non ci stanno. Non vogliono l’austerità e scendono in piazza per dare forza al nuovo governo, quello di Alexis Tsipras che nella sua campagna elettorale aveva sempre allontanato lo spettro della crisi dalle famiglie elleniche. In migliaia in piazza Syntagm

Grecia in piazza contro Merkel e Bce

di Angelo Di Marino wROMA I greci non ci stanno. Non vogliono l’austerità e scendono in piazza per dare forza al nuovo governo, quello di Alexis Tsipras che nella sua campagna elettorale aveva sempre allontanato lo spettro della crisi dalle famiglie elleniche. In migliaia in piazza Syntagm

L’Is: «Colpiremo l’Italia con i missili»

«Missili verso il cuore dell’Europa», come vendetta per quanto patito «dai fratelli in Siria». È quanto annuncia un documento propagandistico (in foto) che l’Is sta facendo circolare su internet, contenente minacce all'Europa e all’Italia, attualmente allo studio degli apparati antiterrori

L’Is: «Colpiremo l’Italia con i missili»

«Missili verso il cuore dell’Europa», come vendetta per quanto patito «dai fratelli in Siria». È quanto annuncia un documento propagandistico (in foto) che l’Is sta facendo circolare su internet, contenente minacce all'Europa e all’Italia, attualmente allo studio degli apparati antiterrori

Tsipras: «La Grecia pagherà i suoi debiti»

La sinistra radicale spagnola è scesa in piazza per gridare che «il cambiamento è possibile»: circa centomila persone hanno sfilato per le strade di Madrid sotto le bandiere di Podemos, il movimento anti-austerity che potrebbe dare un'altra scossa al panorama politico europeo, vincendo le

Tsipras: «La Grecia pagherà i suoi debiti»

La sinistra radicale spagnola è scesa in piazza per gridare che «il cambiamento è possibile»: circa centomila persone hanno sfilato per le strade di Madrid sotto le bandiere di Podemos, il movimento anti-austerity che potrebbe dare un'altra scossa al panorama politico europeo, vincendo le

Austerity, la Grecia fa sul serio

ATENE La Grecia rovescia il tavolo con l’Europa e lo fa davanti al presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem volato ad Atene a proporre le condizioni di Bruxelles, tutte rigettate. Il nuovo Governo non vuole né un’estensione del programma di aiuti e né il ritorno della Troika Ue-Bce-F

Austerity, la Grecia fa sul serio

ATENE La Grecia rovescia il tavolo con l’Europa e lo fa davanti al presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem volato ad Atene a proporre le condizioni di Bruxelles, tutte rigettate. Il nuovo Governo non vuole né un’estensione del programma di aiuti e né il ritorno della Troika Ue-Bce-F