Germania, nuovo tremore per Angela Merkel. Il portavoce: "Sta bene, parte per il G20"

video Nuovo episodio di tremore per Angela Merkel, durante la cerimonia per la nomina della nuova ministra della Giustizia tedesca Christine Lambrecht. La cancelliera si trovava nella sede del presidente della Repubblica, il castello di Bellevue, quando ha iniziato a tremare in tutto il corpo. Il portavoce del governo tedesco ha confermato la partenza di Merkel per il G20 di Osaka, in Giappone. "Tutto avrà luogo come pianificato, la cancelliera sta bene", ha detto Steffen Seibert ai giornalisti. Il 18 giugno scorso, Merkel era già stata colta da un tremore durante un incontro con il presidente ucraino Wolodymyr Zelensky a Berlino.  Video: Reuters

Davos, Conte "offre" un caffè a Merkel: i leader seduti insieme davanti al bancone

video Giuseppe Conte sorseggia una spremuta d'arancia mentre Angela Merkel beve un caffè espresso. Il presidente del Consiglio italiano e la cancelliera tedesca si sono concessi una pausa insieme nel corso degli incontri al Forum economico mondiale di Davos, in Svizzera. "Posso offrirle un caffè?", aveva detto prima Conte rivolgendosi a Merkel, che ha subito accettato l'invito di buon grado. "Certo, sarebbe bello. Il caffè diventa migliore se a chiederlo è un italiano", ha detto la cancelliera.Twitter / Steffen Seibert

Ronaldo, un turno di stop

article CalcioL’Uefa: in ChampionsVar dal 2019Tutti coloro che da tempo invocano l'adozione della Var nelle competizioni Uefa dovranno ancora attendere. Come era stato annunciato, solo la prossima stagione vedrà l'esordio del sistema, L'annuncio ufficiale è venuto ieri da Nyon dove si è riunito il comita...

“Muro” al Brennero, l’Austria non arretra

article UDINE. Si rafforza il pressing di Ue e Italia contro la barriera anti-migranti al Brennero. Barriera che, come ha già paventato la governatrice del Fvg Debora Serracchiani, potrebbe determinare cambiamenti di rotte dei profughi e «problemi» per la nostra regione. Dopo che i ministri degli Ester...

di Marco di Blas

Srebrenica, il genocidio alla prova Onu

article ZAGABRIA. Manca meno di una settimana alle commemorazioni ufficiali del genocidio di Srebrenica, in programma per il prossimo 11 luglio, e il clima attorno al ventesimo anniversario del massacro sembra ormai essere definitivamente compromesso. Dopo aver assicurato la sua presenza, averla messa in...

di Giovanni Vale

Berlino frena sul duello Merkel-Draghi

BERLINO A Parigi un incontro fra Mario Draghi e Francois Hollande trova il suo epilogo in una formulazione che sembra mettere tutti d'accordo: la crescita va stimolata nel rispetto dei patti Ue. E poche ore prima, da Berlino, il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, aveva cercato di

Berlino frena sul duello Merkel-Draghi

BERLINO A Parigi un incontro fra Mario Draghi e Francois Hollande trova il suo epilogo in una formulazione che sembra mettere tutti d'accordo: la crescita va stimolata nel rispetto dei patti Ue. E poche ore prima, da Berlino, il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, aveva cercato di

Merkel e Van Rompuy aprono sulla flessibilità

di Lorenzo Robustelli wBRUXELLES A piccoli passi, con fatica le insistenze di Matteo Renzi (e degli altri leader socialisti europei) insieme ad un’analisi dei dati (con la disoccupazione che non cala) a qualcosa stanno portando. È stato solo un soffio d'aria fresca, ancora non c'è nulla di

Merkel e Van Rompuy aprono sulla flessibilità

di Lorenzo Robustelli wBRUXELLES A piccoli passi, con fatica le insistenze di Matteo Renzi (e degli altri leader socialisti europei) insieme ad un’analisi dei dati (con la disoccupazione che non cala) a qualcosa stanno portando. È stato solo un soffio d'aria fresca, ancora non c'è nulla di