Mugabe si dimette, Del Re: "Le sorti dello Zimbabwe nelle mani del coccodrillo"

video Dopo una trattativa durata sei giorni, il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe si è dimesso e così il Parlamento ha sospeso la procedura di impeachment. "Si apre finalmente una nuova era per il Paese ma c'è da chiedersi adesso se il nuovo leader Emmerson Mnangagwa, soprannominato 'il coccodrillo', riuscirà a dare uno slancio all'economia o se - come molti temono - si spartirà il bottino rimasto con i pochi con cui Mugabe ha governato negli ultimi decenni".
Il commento di Pietro Del Re

Addio a Liliane Bettencourt, Del Re: "Era la donna più ricca del mondo ma preferiva dirsi fortunata"''

video "Essere definita la donna più ricca del mondo le dava fastidio, preferiva dirsi fortunata". Ereditiera dell'impero L'Oréal, valutato da Forbes 33 miliardi di euro, malata di Alzheimer, nel 2012 si era ritirata dal consiglio di amministrazione della L'Oréal nella quale lavorava sin dall'età di 14 anni, così come dalla vita pubblica"Il commento di Pietro Del Re

Sud Sudan, dal sogno dell'indipendenza all'inferno della guerra civile: il reportage di Pietro Del Re

video Il viaggio di Pietro Del Re nell'inferno del Sud Sudan. La più giovane nazione del pianeta, nata nel 2011 dal referendum che ne ha sancito la separaziOne dal Nord, è il teatro di una guerra civile che ha provocato 300 mila morti, 3 milioni di sfollati e una carestia che mette in pericolo gran parte della popolazione. "Intanto - scrive Pietro Del Re nel suo reportage in edicola oggi su Repubblica - in un Paese dove l’inflazione ha raggiunto il 700%, dov’è più facile incontrare una ragazza violentata che una diplomata perché ai soldati che non sono più pagati è consentito lo stupro, dove dall’inizio del conflitto sono già stati ammazzati 90 operatori umanitari e dove i loro convogli sono regolarmente saccheggiati, il 22 giugno scorso le Nazioni Unite hanno ammonito che l’insicurezza alimentare ha raggiunto livelli senza precedenti, con milioni di bambini gravemente denutriti" di Pietro Del Re

Elezioni Olanda, Del Re: "Wilders non sfonda, è una rivolta contro l'antieuropeismo"

video Il partito di centrodestra del premier Mark Rutte (VVD, liberal democratico), vince le legislative olandesi. Non sfonda il partito populista e antieuropeista (PVV) di Geert Wilders al secondo posto, insieme ai democristiani (CDA), e i liberali di sinistra (D66). In crescita anche i Verdi di sinistra. "Gli olandesi si sono ribellati all'idea che il paese finisse nelle mani di un partiro xenofobo e antieuropeista"il commento di Pietro Del Re