Teatro comico a Gradisca, inizio graffiante

article GRADISCA. Promettente inizio della 21.ma rassegna “Risate a Gradisca” apertasi sabato con lo spettacolo “Molto piacere” del Teatro Impiria di Verona per la regia di Andrea Castelletti. Una commedia tragica e comica, graffiante e divertente e di disarmate realtà. Due coppie di genitori i cui bamb...

La Fortezza “regno” del teatro dialettale

article GRADISCA. Inizia il suo terzo decennio di vita “Risate a Gradisca”, la popolare rassegna di teatro dialettale della Fortezza. Una rassegna che ha approda quest’anno al ragguardevole traguardo della ventunesima stagione e che presenta due peculiarità molto gradite al pubblico: dare spazio per l’ap...

di Luigi Murciano

Al Petrarca un musical dedicato all’induismo

article Gli studenti del liceo Petrarca ancora alla ribalta nella realizzazione di un musical. Il progetto, inserito nel piano dell'offerta triennale formativa, è curato interamente dai ragazzi. Come anticipato, non è la prima volta che il liceo è coinvolto nella messa in scena di uno spettacolo di quest...

di Ludovico Armenio

“Luci della città”, doppio tutto esaurito

PORDENONE Chiudono con un doppio tutto esaurito per “Luci della città” di Charlie Chaplin al teatro Verdi di Pordenone - questa sera e ieri sera, con accompagnamento dal vivo su partitura dello stesso Chaplin eseguita dall’Orchestra San Marco diretta da Günter Buchwald - le Giornate del ci

“Luci della città”, doppio tutto esaurito

PORDENONE Chiudono con un doppio tutto esaurito per “Luci della città” di Charlie Chaplin al teatro Verdi di Pordenone - questa sera e ieri sera, con accompagnamento dal vivo su partitura dello stesso Chaplin eseguita dall’Orchestra San Marco diretta da Günter Buchwald - le Giornate del ci

Senza Titolo

di Giovanni Vale wEDIMBURGO La leggenda vuole che i condannati a morte venissero in questo pub a bere l’ultimo bicchiere prima dell’esecuzione. Il nome non potrebbe essere più azzeccato: “The Last drop”. L’ultimo goccio. Siamo a Grassmarket, la piazza rettangolare ai piedi del castello di

Senza Titolo

di Giovanni Vale wEDIMBURGO La leggenda vuole che i condannati a morte venissero in questo pub a bere l’ultimo bicchiere prima dell’esecuzione. Il nome non potrebbe essere più azzeccato: “The Last drop”. L’ultimo goccio. Siamo a Grassmarket, la piazza rettangolare ai piedi del castello di

Simona Molinari alla Baia di Sistiana

article SISTIANA. Tutto è straordinariamente connesso. E il destino, che inciampa in una canzone rimasta in fondo a un cassetto, non è altro che l'esito di una strada inconsapevolmente già percorsa. Questo sembra suggerire il cammino di Simona Molinari, baciata dall'ultimo successo al festival sanremese...

di Tiziana Carpinelli